Trentinoappartamenti

Trentinoappartamenti

SCARICA VOID UNBOUND COME

Posted on Author Faezil Posted in Internet


    Contents
  1. Get Vortex
  2. Please log in or register
  3. MINECRAFT: SKYBLOCK ULTRA - ESPLORIAMO TUTTE LE ISOLE !! I PRIMI OBBIETTIVI!! #2
  4. L'interfaccia socket in Java

ciao, ho scaricato la mappa void unbound e vorrei il link della wiki dove ci La spiegazione sul come creare i macchinari è scritta nel topic del. MINECRAFT: VOID UNBOUND: UNA DUBBIOSA SOPRAVVIVENZA!! COME SCARICARE LA SKYBLOCK ULTRA SU MINECRAFT!!! MINECRAFT: TUTORIAL COME SCARICARE VOID UNBOUND MAP MEGA COME SCARICARE MINECRAFT PE GRATIS | iOS ITA [No Jailbreak] La Pi Edition era intesa come strumento educativo per i programmatori novizi e gli utenti erano incoraggiati ad aprire e cambiare il Scarica Minecraft China!.

Nome: void unbound come
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 69.19 MB

Modalità sola lettura. Forum Crafting Risorse Servers. Forum Crafting Risorse Servers Altro. Crafting Area Crafting Tutti gli elementi. Categorie Blocchi da costruzione Blocchi non solidi Decorazioni Redstone. Trasporti Varie Cibarie Attrezzi. Combattimento Distillazione Materiali Mobs.

Converts the unsigned value on top of the evaluation stack to unsigned int64 , throwing OverflowException on overflow. Converts the unsigned value on top of the evaluation stack to unsigned natural int , throwing OverflowException on overflow. Converts the value on top of the evaluation stack to float Converts the unsigned integer value on top of the evaluation stack to float Converts the value on top of the evaluation stack to unsigned natural int , and extends it to natural int. Converts the value on top of the evaluation stack to unsigned int8 , and extends it to int Converts the value on top of the evaluation stack to unsigned int16 , and extends it to int Converts the value on top of the evaluation stack to unsigned int32 , and extends it to int Converts the value on top of the evaluation stack to unsigned int64 , and extends it to int Copies a specified number bytes from a source address to a destination address.

Divides two values and pushes the result as a floating-point type F or quotient type int32 onto the evaluation stack. Divides two unsigned integer values and pushes the result int32 onto the evaluation stack. Copies the current topmost value on the evaluation stack, and then pushes the copy onto the evaluation stack. Transfers control from the filter clause of an exception back to the Common Language Infrastructure CLI exception handler.

Transfers control from the fault or finally clause of an exception block back to the Common Language Infrastructure CLI exception handler. Initializes a specified block of memory at a specific address to a given size and initial value. Initializes all the fields of the object at a specific address to a null reference or a 0 of the appropriate primitive type.

Tests whether an object reference type O is an instance of a particular class. Exits current method and jumps to specified method. Loads an argument referenced by a specified index value onto the stack. Load an argument address onto the evaluation stack. Load an argument address, in short form, onto the evaluation stack. Loads the argument at index 0 onto the evaluation stack.

Loads the argument at index 1 onto the evaluation stack. Loads the argument at index 2 onto the evaluation stack. Loads the argument at index 3 onto the evaluation stack. Loads the argument referenced by a specified short form index onto the evaluation stack. Pushes a supplied value of type int32 onto the evaluation stack as an int Pushes the integer value of 0 onto the evaluation stack as an int Pushes the integer value of 1 onto the evaluation stack as an int Pushes the integer value of 2 onto the evaluation stack as an int Pushes the integer value of 3 onto the evaluation stack as an int Pushes the integer value of 4 onto the evaluation stack as an int Pushes the integer value of 5 onto the evaluation stack as an int Pushes the integer value of 6 onto the evaluation stack as an int Pushes the integer value of 7 onto the evaluation stack as an int Pushes the integer value of 8 onto the evaluation stack as an int Pushes the integer value of -1 onto the evaluation stack as an int Pushes the supplied int8 value onto the evaluation stack as an int32 , short form.

Pushes a supplied value of type int64 onto the evaluation stack as an int Pushes a supplied value of type float32 onto the evaluation stack as type F float. Pushes a supplied value of type float64 onto the evaluation stack as type F float. Loads the element with type natural int at a specified array index onto the top of the evaluation stack as a natural int. Loads the element with type int8 at a specified array index onto the top of the evaluation stack as an int Loads the element with type int16 at a specified array index onto the top of the evaluation stack as an int Loads the element with type int32 at a specified array index onto the top of the evaluation stack as an int Loads the element with type int64 at a specified array index onto the top of the evaluation stack as an int Loads the element with type float32 at a specified array index onto the top of the evaluation stack as type F float.

Loads the element with type float64 at a specified array index onto the top of the evaluation stack as type F float. Loads the element containing an object reference at a specified array index onto the top of the evaluation stack as type O object reference.

Loads the element with type unsigned int8 at a specified array index onto the top of the evaluation stack as an int Loads the element with type unsigned int16 at a specified array index onto the top of the evaluation stack as an int Loads the element with type unsigned int32 at a specified array index onto the top of the evaluation stack as an int Finds the value of a field in the object whose reference is currently on the evaluation stack. Finds the address of a field in the object whose reference is currently on the evaluation stack.

Pushes an unmanaged pointer type natural int to the native code implementing a specific method onto the evaluation stack. Loads a value of type natural int as a natural int onto the evaluation stack indirectly. Loads a value of type int8 as an int32 onto the evaluation stack indirectly.

Loads a value of type int16 as an int32 onto the evaluation stack indirectly. Loads a value of type int32 as an int32 onto the evaluation stack indirectly. Loads a value of type int64 as an int64 onto the evaluation stack indirectly. Loads a value of type float32 as a type F float onto the evaluation stack indirectly. Loads a value of type float64 as a type F float onto the evaluation stack indirectly.

Loads an object reference as a type O object reference onto the evaluation stack indirectly. Loads a value of type unsigned int8 as an int32 onto the evaluation stack indirectly.

Loads a value of type unsigned int16 as an int32 onto the evaluation stack indirectly. Loads a value of type unsigned int32 as an int32 onto the evaluation stack indirectly.

Pushes the number of elements of a zero-based, one-dimensional array onto the evaluation stack. Loads the local variable at a specific index onto the evaluation stack.

Loads the address of the local variable at a specific index onto the evaluation stack. Loads the address of the local variable at a specific index onto the evaluation stack, short form. Loads the local variable at index 0 onto the evaluation stack. Loads the local variable at index 1 onto the evaluation stack. Loads the local variable at index 2 onto the evaluation stack. Loads the local variable at index 3 onto the evaluation stack.

Loads the local variable at a specific index onto the evaluation stack, short form. Pushes a null reference type O onto the evaluation stack. Copies the value type object pointed to by an address to the top of the evaluation stack.

Pushes the value of a static field onto the evaluation stack. Pushes the address of a static field onto the evaluation stack. Pushes a new object reference to a string literal stored in the metadata.

Converts a metadata token to its runtime representation, pushing it onto the evaluation stack. Pushes an unmanaged pointer type natural int to the native code implementing a particular virtual method associated with a specified object onto the evaluation stack.

Exits a protected region of code, unconditionally tranferring control to a specific target instruction. Exits a protected region of code, unconditionally tranferring control to a target instruction short form. Pushes a typed reference to an instance of a specific type onto the evaluation stack. Multiplies two values and pushes the result on the evaluation stack. Multiplies two integer values, performs an overflow check, and pushes the result onto the evaluation stack.

Multiplies two unsigned integer values, performs an overflow check, and pushes the result onto the evaluation stack. Negates a value and pushes the result onto the evaluation stack. Pushes an object reference to a new zero-based, one-dimensional array whose elements are of a specific type onto the evaluation stack. Creates a new object or a new instance of a value type, pushing an object reference type O onto the evaluation stack.

Fills space if opcodes are patched. Computes the bitwise complement of the integer value on top of the stack and pushes the result onto the evaluation stack as the same type. Compute the bitwise complement of the two integer values on top of the stack and pushes the result onto the evaluation stack. Removes the value currently on top of the evaluation stack. Retrieves the type token embedded in a typed reference. Divides two values and pushes the remainder onto the evaluation stack.

Divides two unsigned values and pushes the remainder onto the evaluation stack. Returns from the current method, pushing a return value if present from the caller's evaluation stack onto the callee's evaluation stack. Shifts an integer value to the left in zeroes by a specified number of bits, pushing the result onto the evaluation stack.

Shifts an integer value in sign to the right by a specified number of bits, pushing the result onto the evaluation stack.

Shifts an unsigned integer value in zeroes to the right by a specified number of bits, pushing the result onto the evaluation stack. Pushes the size, in bytes, of a supplied value type onto the evaluation stack. Stores the value on top of the evaluation stack in the argument slot at a specified index. Stores the value on top of the evaluation stack in the argument slot at a specified index, short form. Replaces the array element at a given index with the natural int value on the evaluation stack.

Replaces the array element at a given index with the int8 value on the evaluation stack. Replaces the array element at a given index with the int16 value on the evaluation stack. Replaces the array element at a given index with the int32 value on the evaluation stack. Replaces the array element at a given index with the int64 value on the evaluation stack. Replaces the array element at a given index with the float32 value on the evaluation stack.

Replaces the array element at a given index with the float64 value on the evaluation stack. Replaces the array element at a given index with the object ref value type O on the evaluation stack. Replaces the value stored in the field of an object reference or pointer with a new value. Stores a value of type natural int at a supplied address.

Stores a value of type int8 at a supplied address. Stores a value of type int16 at a supplied address. Stores a value of type int32 at a supplied address. Stores a value of type int64 at a supplied address. Stores a value of type float32 at a supplied address. Stores a value of type float64 at a supplied address. Stores a object reference value at a supplied address.

Pops the current value from the top of the evaluation stack and stores it in a the local variable list at a specified index. Pops the current value from the top of the evaluation stack and stores it in a the local variable list at index 0. Pops the current value from the top of the evaluation stack and stores it in a the local variable list at index 1.

Pops the current value from the top of the evaluation stack and stores it in a the local variable list at index 2.

Get Vortex

Pops the current value from the top of the evaluation stack and stores it in a the local variable list at index 3. Pops the current value from the top of the evaluation stack and stores it in a the local variable list at index short form. Copies a value of a specified type from the evaluation stack into a supplied memory address. Replaces the value of a static field with a value from the evaluation stack.

Subtracts one value from another and pushes the result onto the evaluation stack. Subtracts one integer value from another, performs an overflow check, and pushes the result onto the evaluation stack. Subtracts one unsigned integer value from another, performs an overflow check, and pushes the result onto the evaluation stack.

Performs a postfixed method call instruction such that the current method's stack frame is removed before the actual call instruction is executed. Throws the exception object currently on the evaluation stack. Indicates that an address currently atop the evaluation stack might not be aligned to the natural size of the immediately following ldind , stind , ldfld , stfld , ldobj , stobj , initblk , or cpblk instruction.

Converts the boxed representation of a value type to its unboxed form. Specifies that an address currently atop the evaluation stack might be volatile, and the results of reading that location cannot be cached or that multiple stores to that location cannot be suppressed. Computes the bitwise XOR of the top two values on the evaluation stack, pushing the result onto the evaluation stack. Enumerates all application domains, assemblies, and modules in the current process.

If you do not specify the option argument, the command lists all application domains, assemblies, and modules in the current process. After detaching or attaching, you must specify the go command to resume execution.

The option argument can be one of the following: attach Lists the application domains in the process and prompts the user to select the domain to attach to. Associates the given file name with the current stack frame pointer option s or the specified breakpoint option b.

Attaches the debugger to a running process. The process identification number pid can be in decimal or hexadecimal format. Sets or displays breakpoints. Displays a list of event types, or causes the specified event type to stop the debugger. The event argument can be one of the following: e [ xceptions ] [exception type] The tool adds the exception type to a list of first chance exceptions to catch. If you do not specify an exception type, the tool catches all first chance exceptions.

The exception type is case sensitive, for example, System. Continues the program. If you do not specify an argument, the program continues once. If you do specify an argument, the program continues the specified number of times. This command is useful for continuing a program when a class load event, exception, or breakpoint stops the debugger. Imposta esplicitamente la versione obiettivo della conversione, altrimenti viene usato il valore più recente.

Deve essere maggiore della versione iniziale. Quando si esegue convert-ly in una finestra del Prompt dei comandi in Windows su un file il cui nome o percorso contengano degli spazi, è necessario includere tutto il nome del file di input con tre! Non vengono gestiti tutti i cambiamenti del linguaggio. È piuttosto improbabile che si aggiornino automaticamente il codice scheme e le interfacce di scheme di LilyPond; tieniti pronto a correggere a mano il codice scheme.

In teoria, un programma come convert-ly potrebbe gestire qualsiasi cambiamento di sintassi. Tuttavia il progetto LilyPond ha risorse limitate: non tutte le conversioni sono compiute automaticamente. Per farlo si possono avvolgere porzioni alternative di codice in espressioni condizionali che dipendono dalla versione di LilyPond attualmente eseguita.

La funzione Scheme ly:version? Gli elementi mancanti vengono ignorati, quindi ' 2 20 equivale a qualsiasi versione della serie di versioni 2. Sono possibili costrutti come il seguente:. Nota: Questa funzione è stata introdotta in LilyPond 2. Le definizioni relative alla larghezza del rigo e alle dimensioni dei caratteri vengono regolate per adeguarsi alla formattazione del documento.

Si tratta di un programma separato da lilypond e viene lanciato dalla linea di comando; per maggiori informazioni, si veda Uso da linea di comando. Alcuni testi contengono degli esempi musicali: si tratta di trattati musicologici, canzonieri o manuali come questo. Uno script chiamato lilypond-book estrarrà i frammenti musicali, li formatterà e restituirà la notazione risultante. Ecco un piccolo esempio da usare con LaTeX. I documenti per lilypond-book possono combinare liberamente musica e testo.

Si basa sul motore tipografico TeX, che produce la migliore qualità tipografica possibile. Il comando lilypond-book li invia a LaTeX per definire la larghezza del testo. La larghezza del rigo nei frammenti musicali è quindi regolato in base alla larghezza del testo. Talvolta si ha necessità di mostrare degli elementi musicali ad esempio le legature di portamento e di valore che proseguono dopo la fine del frammento.

Per reimpostare la definizione, si scrive. Esistono opzioni specifiche da linea di comando per lilypond-book e altri dettagli da conoscere quando si elaborano documenti LaTeX; si veda Utilizzo di lilypond-book. Texinfo è il formato standard per la documentazione del progetto GNU.

Un esempio di documento Texinfo è questo stesso manuale. Prende sempre un paragrafo proprio. Per una lista di opzioni da usare con gli elementi lilypond e lilypondfile , si veda Opzioni dei frammenti musicali.

Per inserire frammenti di codice LilyPond è una buona idea mantenere la conformità del documento DocBook, in modo da poter usare gli editor DocBook, la validazione, etc. Quindi non si usano elementi personalizzati, ma si specifica una convenzione basata sugli elementi DocBook standard. Per inserire un frammento di qualsiasi tipo si usano gli elementi mediaobject e inlinemediaobject , in modo che il frammento possa essere formattato in linea o meno.

Please log in or register

Gli elementi sono scelti in modo da permettere agli editor DocBook di ottenere una formattazione ottimale. Si tratta del caso più semplice. Nota che sei libero di usare mediaobject o inlinemediaobject come elemento più esterno. Usando dblatex , creerà automaticamente un file PDF da questo documento. Frammenti con un solo rigo avranno sempre il margine destro irregolare, a meno che non venga specificato esplicitamente noragged-right.

Imposta la lunghezza della linea a dimensione , usando unità come unità di misura. Se usato senza un argomento, imposta la lunghezza della linea a un valore predefinito calcolato da un algoritmo euristico. Non aggiunge del codice ulteriore per completare il codice LilyPond nei frammenti musicali. Questa opzione riguarda LilyPond, non la formattazione del testo.

Questa opzione interessa LilyPond, non la formattazione del testo. Usa la modalità di ottava relativa. LilyPond usa lilypond-book anche per produrre la propria documentazione. A questo scopo, esistono altre opzioni più complesse per i frammenti musicali.

Se verbatim viene usato in un comando lilypondfile , è possibile includere il testo di una parte soltanto del file sorgente.

Nel seguente file sorgente di esempio, la musica viene interpretata in modalità relativa ma il blocco testuale non mostrerà il blocco relative , ovvero. Non tradurre i commenti e i nomi delle variabili nel blocco testuale del frammento citato. Viene mostrata solo la base del nome del file, ovvero viene tolta la parte che costituisce il percorso del file. Il primo modo è più semplice e raccomandato 4 , e indipendentemente da quello che userai, puoi convertire facilmente PostScript e PDF con strumenti come ps2pdf e pdf2ps inclusi nel pacchetto Ghostscript.

Per generare un documento Texinfo in qualsiasi formato di output , si seguono le normali procedure usate con Texinfo; ovvero, si lancia texi2pdf o texi2dvi o makeinfo , a seconda del formato di output che si vuole creare.

Si veda la documentazione di Texinfo per ulteriori dettagli. Specifica il tipo di documento da elaborare: html , latex , texi il formato predefinito o docbook. Se manca questa opzione, lilypond-book cerca di rilevare il formato automaticamente, si veda Estensioni dei nomi di file. Attualmente, texi è equivalente a texi-html. Convoglia i frammenti attraverso il filtro.

Aggiunge dir al percorso di inclusione. Salva i file generati nella directory dir. Viene usata per la documentazione Info di LilyPond, che è priva di immagini. Si usa questa opzione per risparmiare tempo nella compilazione di documenti situati in directory diverse che condividono molti identici frammenti. Set the output verbosity of the invoked lilypond calls to loglevel. Questa opzione è utile, ad esempio, se il documento è elaborato con xelatex.

Crea una spaziatura corrispondente a questa quantità tra i riquadri EPS. Questa opzione si usa se i righi dello spartito oltrepassano il margine destro. Questa opzione accorcia tutte le linee e le sposta a a destra della stessa quantità.

Elabora i frammenti di LilyPond con comando. Il comando predefinito è lilypond. Il comando Texinfo pagesizes non viene interpretato. Allo stesso modo, i comandi LaTeX che modificano i margini e la larghezza della linea dopo il preambolo vengono ignorati. Ecco alcuni modelli da usare con lilypond-book. Se non hai familiarità con questo programma, consulta Eseguire lilypond-book. Si possono includere frammenti LilyPond in Texinfo; infatti questo intero manuale è scritto in Texinfo.

Per questo esempio si presume che lo spartito abbia vari movimenti nello stesso file di output di lilypond. Altri modi per combinare testo e musica senza usare lilypond-book sono trattati in Inclusione di partiture LilyPond in altri programmi.

Il "punta e clicca" aggiunge dei collegamenti ai documenti pdf per certi elementi musicali. Se si usa Ubuntu, è probabile che la versione di Xpdf installata nel sistema causi il crash per qualsiasi file PDF: questa situazione continua da molti anni ed è dovuta a una corrispondenza sbagliata tra librerie. Se gnome-open funziona, ma Evince si rifiuta ancora di aprire i collegamenti punta e clicca a causa di permessi negati, potrebbe essere necessario cambiare il profilo Apparmor di Evince che controlla il tipo di azioni che Evince ha il permesso di eseguire.

Ora Evince dovrebbe essere in grado di aprire i collegamenti punta e clicca. È probabile che configurazioni simili funzionino anche con altri visualizzatori. I collegamenti "punta e clicca" appesantiscono sensibilmente i file di output. Per ridurre la dimensione di questi file e dei file PS , è possibile disattivare il "punta e clicca" inserendo. Per alcune applicazioni interattive, si potrebbe voler includere soltanto alcuni elementi punta e clicca. Lancia make install per installarla in elispdir.

Per Vim , sono disponibili le seguenti funzionalità per LilyPond: un plugin di riconoscimento del tipo di file, una modalità di indentazione e di evidenziazione della sintassi.

Questo argomento è trattato in Altre fonti di informazione. Altri editor sia testuali che grafici supportano LilyPond, ma i loro specifici file di configurazione non sono distribuiti insieme a LilyPond.

Consulta la documentazione di questi programmi per maggiori informazioni. Questi editor sono elencati in Editing facilitato. È possibile inserire la musica anche importandola da altri formati. Questo capitolo documenta gli strumenti inclusi nella distribuzione che svolgono questo compito. Per maggiori dettagli consulta il sito web. Si tratta di programmi separati da lilypond e sono eseguiti dalla linea di comando; si veda Uso da linea di comando per maggiori informazioni.

Se usi MacOS Accettiamo con piacere le patch , ma ci sono poche possibilità che i bug vengano risolti. Il protocollo MIDI Music Instrument Digital Interface è uno standard per gli strumenti digitali: fornisce le specifiche per la connessione via cavo, un protocollo seriale e un formato di file.

Il formato MIDI è uno standard de facto per esportare la musica da altri programmi, dunque questa capacità diventa utile quando si importano file creati con un programma che converta direttamente in questo formato. Per indicare le altezze viene usata la modalità relativa, mentre le durate sono precisate solo quando necessario.

Si veda Conversione da altri formati per maggiori informazioni su questo argomento. Imposta la tonalità predefinita. Una tonalità minore si indica con Le note sovrapposte in un arpeggio non sono rese correttamente: viene letta solo la prima nota, mentre le altre vengono ignorate.

Assegna a tutte la stessa durata e introduci le opportune indicazioni di fraseggio o di pedalizzazione.

Si lancia dalla linea di comando nel modo seguente:. Nota: Questo programma non è attualmente supportato e un giorno potrebbe essere rimosso dalle future versioni di LilyPond. Viene lanciato nel modo seguente:. Per le funzionalità più avanzate ad esempio, la musica polifonica esistono diversi tipi di convenzioni.

La lista degli script per gestire le articolazioni è incompleta. Le misure vuote confondono etf2ly. Le sequenze di abbellimenti non sono risolte correttamente. LilyPond non supporta la conversione da altri formati, ma esistono alcuni strumenti esterni che possono generare file LilyPond.

Questa sezione presenta dei metodi per integrare testo e musica diversi dal metodo automatizzato di lilypond-book. Sebbene non sia più sviluppato, sembra che funzioni ancora nella versione 4. Bisogna creare ogni esempio singolarmente e aggiungerlo al documento; consulta la documentazione del relativo programma. Ciascun output di LilyPond deve essere creato e inserito separatamente. Consultare la documentazione del programma usato per sapere come inserire file.

Quelli elencati in questo capitolo fanno parte di LilyPond. Maggiori informazioni in Lavorare coi file di input. Aggiusta la durata delle note che non si trovano in una legatura di portamento in base ai segni di articolazione attaccati ad esse. Ora puoi iniziare a scrivere file di input di LilyPond più grandi — non più i piccoli esempi del tutorial, ma pezzi completi. Ma qual è il modo migliore di farlo?

Tuttavia, ci sono altri aspetti da tenere a mente quando si scrivono file di input di LilyPond. Ecco alcuni consigli che possono aiutare a evitare e risolvere i problemi più comuni in fase di scrittura:. Vedi anche Ridurre l'input grazie a variabili e funzioni e Fogli di stile. Se stai riportando della musica da una partitura esistente ovvero il brano contenuto in uno spartito già scritto ,. For more info, see the list view articles under Performance. Questo esempio mostra come fare in modo che un controllo ListView disponga i relativi contenitori di elementi in un elenco orizzontale modificando la proprietà Orientation di ItemsStackPanel.

This example shows how to make a ListView lay out its item containers in a horizontal list by changing the Orientation property of the ItemsStackPanel.

Dato che la visualizzazione elenco scorre in verticale per impostazione predefinita, devi anche modificare alcune proprietà dello ScrollViewer interno della visualizzazione elenco per ottenere lo scorrimento orizzontale. Questi esempi sono mostrati con una larghezza senza vincoli per la visualizzazione elenco, quindi le barre di scorrimento orizzontale non sono visibili.

These examples are shown with the list view width unconstrained, so the horizontal scrollbars are not shown. L'elenco risultante ha questo aspetto. The resulting list looks like this. Nel prossimo esempio, gli elementi del controllo ListView sono disposti in un elenco verticale che va a capo usando ItemsWrapGrid al posto di ItemsStackPanel. L'altezza della visualizzazione elenco deve essere limitata in modo da forzare l'inclusione dei contenitori nel controllo.

The height of the list view must be constrained to force the control to wrap the containers. Se mostri dati raggruppati nella visualizzazione elenco, ItemsPanel determina il layout dei gruppi di elementi e non quello dei singoli elementi.

Ad esempio, se l'ItemsStackPanel orizzontale illustrato in precedenza viene usato per visualizzare dati raggruppati, i gruppi sono disposti in orizzontale, ma gli elementi in ogni gruppo sono ancora impilati verticalmente, come illustrato qui. If you show grouped data in your list view, the ItemsPanel determines how the item groups are layed out, not how the individual items are layed out. For example, if the horizontal ItemsStackPanel shown previously is used to show grouped data, the groups are arranged horizontally, but the items in each group are still stacked vertically, as shown here.

Puoi scegliere tra vari modi per consentire a un utente di interagire con una visualizzazione elenco. You can choose from various ways to let a user interact with a list view. By default, a user can select a single item.

Puoi modificare la proprietà SelectionMode per abilitare le selezione multipla o disabilitare la selezione. You can change the SelectionMode property to enable multi-selection or to disable selection.

Puoi impostare la proprietà IsItemClickEnabled in modo che un utente faccia clic su un elemento per richiamare un'azione ad esempio un pulsante invece di selezionare l'elemento. You can set the IsItemClickEnabled property so that a user clicks an item to invoke an action like a button instead of selecting the item. IsItemClickEnabled è False per impostazione predefinita, quindi è necessario impostarla solo per abilitare la modalità clic. IsItemClickEnabled is False by default, so you need to set it only to enable click mode.

This table shows the ways a user can interact with a list view, and how you can respond to the interaction.

MINECRAFT: SKYBLOCK ULTRA - ESPLORIAMO TUTTE LE ISOLE !! I PRIMI OBBIETTIVI!! #2

In questo caso, viene prima generato l'evento ItemClick e poi l'evento SelectionChanged. If you do this, the ItemClick event is raised first, and then the SelectionChanged event is raised. In alcuni casi, ad esempio se passi a un'altra pagina nel gestore dell'evento ItemClick, l'evento SelectionChanged non viene generato e l'elemento non viene selezionato. In some cases, like if you navigate to another page in the ItemClick event handler, the SelectionChanged event is not raised and the item is not selected.

Puoi impostare queste proprietà in XAML o nel codice, come illustrato qui. You can set these properties in XAML or in code, as shown here. None per disabilitare la selezione di elementi. None to disable item selection. This puts the control in read only mode, to be used for displaying data, but not for interacting with it. Il controllo stesso non viene disabilitato, ma viene disabilitata solo la selezione di elementi. The control itself is not disabled, only item selection is disabled.

Questa tabella descrive le interazioni tramite tastiera, mouse e tocco quando SelectionMode è Single. This table describes the keyboard, mouse, and touch interactions when SelectionMode is Single. Quando SelectionMode è Single , puoi ottenere l'elemento dati selezionato dalla proprietà SelectedItem. Puoi recuperare l'indice nella raccolta dell'elemento selezionato usando la proprietà SelectedIndex.

You can get the index in the collection of the selected item using the SelectedIndex property. Se non è selezionato alcun elemento, SelectedItem è null e SelectedIndex è If no item is selected, SelectedItem is null , and SelectedIndex is Se tenti di impostare un elemento che non è incluso nella raccolta Items come SelectedItem , l'operazione viene ignorata e SelectedItem è null.

If you try to set an item that is not in the Items collection as the SelectedItem , the operation is ignored and SelectedItem is null. Se invece tenti di impostare SelectedIndex su un indice non incluso nell'intervallo di Items nell'elenco, viene generata un'eccezione ArgumentException. However, if you try to set the SelectedIndex to an index that's out of the range of the Items in the list, a System. ArgumentException exception occurs.

Questa tabella descrive le interazioni tramite tastiera, mouse e tocco quando SelectionMode è Multiple. This table describes the keyboard, mouse, and touch interactions when SelectionMode is Multiple. Questa tabella descrive le interazioni tramite tastiera, mouse e tocco quando SelectionMode è Extended.

This table describes the keyboard, mouse, and touch interactions when SelectionMode is Extended. Quando SelectionMode è Multiple o Extended , puoi ottenere gli elementi dati selezionati dalla proprietà SelectedItems. Nella modalità di selezione multipla, SelectedItem contiene l'elemento selezionato per primo e Selectedindex contiene l'indice dell'elemento selezionato per primo. In multi-select mode, SelectedItem contains the item that was selected first, and Selectedindex contains the index of the item that was selected first.

Per rispondere alle modifiche della selezione in una visualizzazione elenco, gestisci l'evento SelectionChanged. To respond to selection changes in a list view, handle the SelectionChanged event. Nel codice del gestore dell'evento puoi recuperare l'elenco degli elementi selezionati dalla proprietà SelectionChangedEventArgs.

In the event handler code, you can get the list of selected items from the SelectionChangedEventArgs. AddedItems property. Puoi ottenere tutti gli elementi che sono stati deselezionati dalla proprietà SelectionChangedEventArgs. You can get any items that were deselected from the SelectionChangedEventArgs.

RemovedItems property. The AddedItems and RemovedItems collections contain at most 1 item unless the user selects a range of items by holding down the Shift key. Questo esempio mostra come gestire l'evento SelectionChanged e accedere a varie raccolte di elementi. This example shows how to handle the SelectionChanged event and access the various items collections.

Puoi modificare una visualizzazione elenco in modo tale che un utente possa fare clic su elementi come i pulsanti invece di selezionarli. You can change a list view so that a user clicks items like buttons instead of selecting them. For example, this is useful when your app navigates to a new page when your user clicks an item in a list or grid.

L'interfaccia socket in Java

Per abilitare questo comportamento: To enable this behavior:. Ecco una visualizzazione elenco con elementi sui quali è possibile fare clic. Here's a list view with clickable items. Il codice nel gestore dell'evento ItemClick passa a una nuova pagina. The code in the ItemClick event handler navigates to a new page. A volte, dovrai modificare la selezione di elementi in una visualizzazione elenco a livello di codice. Ad esempio, potresti avere un pulsante Seleziona tutto per consentire a un utente di selezionare tutti gli elementi in un elenco.

For example, you might have a Select all button to let a user select all items in a list. In questo caso, non è in genere molto efficiente aggiungere e rimuovere singoli elementi uno alla volta dalla raccolta SelectedItems. Ogni modifica di elemento causa la generazione dell'evento SelectionChanged e quando lavori direttamente sugli elementi invece di usare i valori di indice, la virtualizzazione dell'elemento viene annullata.

Each item change causes a SelectionChanged event to occur, and when you work with the items directly instead of working with index values, the item is de-virtualized. I metodi SelectAll , SelectRange e DeselectRange rappresentano un modo più efficiente per modificare la selezione rispetto all'uso della proprietà SelectedItems. Questi metodi consentono di eseguire la selezione o la deselezione usando intervalli di indici degli elementi.

These methods select or deselect using ranges of item indexes. Gli elementi virtualizzati rimangano virtualizzati, perché viene usato solo l'indice. Items that are virtualized remain virtualized, because only the index is used.

Vengono selezionati o deselezionati tutti gli elementi nell'intervallo specificato, indipendentemente dallo stato di selezione originale.


Ultimi articoli