Trentinoappartamenti

Trentinoappartamenti

CONDENSATORE CACCIAVITE SCARICA

Posted on Author Gull Posted in Multimedia


    Nell'estrazione di un condensatore dal circuito lo estraete con qualche pinza . Intendi mettere in corto col cacciavite? so che è una pratica. Come Scaricare un Condensatore. I condensatori si trovano in moltissimi dispositivi elettrici e parti di apparecchiature elettroniche. Essi immagazzinano. Ricordiamo che i condensatori di grande e media capacità, quando sono carichi, alla loro completa scarica, cortocircuitandone i terminali con un cacciavite, 6 - Il processo di carica e scarica, di un condensatore elettrolitico, si sviluppa più. come faccio a scaricare un condensatore di v capacita' 1uf? viene consigliato di il condensatore lo scarichi con il cacciavite ed amen (ma non e' una.

    Nome: condensatore cacciavite
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 20.67 Megabytes

    La realizzazione di quanto riportato in questa pagina è pericoloso sia per voi che per gli altri, inoltre l'uso ed il possesso di questi strumenti è probabilmente illegale anche nel vostro paese. Queste pagine sono da considerare esperimenti sulle alte tensioni e considerazioni sul comportamento umano. L'autore non risponde comunque di eventuali danni fisici, temporanei, permanenti o letali, perdite di guadagno, reddito, possesso, provocati dall'applicazione di quanto riportato in questa pagina.

    All'apparenza è tutta plastica da riciclare ma in realtà in quelle dotate di flash c'è anche un circuito elettronico elevatore di tensione. Da una batteria alcalina da 1,5V si ottengono V, decisamente non male La Kodak originale Premetto che in giro c'è un po di tutto come macchine fotografiche, di tutte le marche, formati, accessori, quindi procuratevene più di una e scegliete quella che fa più a caso vostro.

    In questo multimetro, la modalità viene selezionata dall'interruttore, deve essere inserita nella modalità Fcx. Gli interruttori devono essere inseriti nelle prese contrassegnate da Cx.

    La commutazione del limite di misurazione della capacità è manuale. Questo strumento ha una modalità automatica, è sufficiente selezionarlo, come mostrato nell'immagine. Anche la pinzetta di misura di Mastech misura automaticamente la capacità, è sufficiente selezionare la modalità premendo il pulsante FUNC, premendolo fino alla visualizzazione F.

    Per verificare la capacità, leggere il valore del condensatore sul corpo del condensatore e impostare un limite di misurazione significativamente più alto sullo strumento.

    Se il valore nominale non corrisponde a quello specificato sul corpo del condensatore, deve essere sostituito e se deve essere selezionato un analogo.

    Categoricamente è impossibile utilizzare condensatori elettrolitici possono essere riconosciuti da dimensioni più piccole, con la stessa capacità, e la designazione più e meno sul corpo. Come conseguenza dell'applicazione - distruzione termica.

    A tale scopo, i produttori producono specificamente condensatori non polari per il funzionamento in un circuito a corrente alternata, che hanno un comodo fissaggio e terminali piatti per una rapida installazione. La capacità totale sarà pari alla somma di due condensatori: Cioè, se connetti due condensatori di 35 uF, otteniamo una capacità totale di 70 uF, la tensione a cui possono funzionare corrisponderà alla loro tensione nominale.

    Tale sostituzione è assolutamente equivalente a un condensatore più grande. L'alloggiamento all'interno è pieno di olio per un buon trasferimento di calore sulla superficie del corpo.

    Il caso è solitamente metallico, alluminio.

    I condensatori più convenienti di questo tipo sono CBB Per avviare un carico meno potente, come i motori delle ventole, utilizzare condensatori a secco, il cui corpo, di solito, in plastica. I terminali per la comodità di connessione sono doppi o quadrupli. Come verificare se il condensatore funziona? Lavoro preparatorio Prima di verificare la funzionalità del condensatore, deve essere scaricato.

    Per questo, è meglio usare un cacciavite convenzionale. Con una puntura, è necessario toccare entrambi i due perni della canna contemporaneamente per creare una scintilla. Dopo un piccolo flash, puoi procedere al controllo dello stato. Metodo numero 1 - Multimetro nell'aiuto Se il condensatore non funziona, è meglio verificarne le prestazioni con un multimetro o un tester. Questo dispositivo consente di determinare la capacità del "conden", la presenza di una rottura all'interno del fusto o il verificarsi di un cortocircuito nel circuito.

    Ti abbiamo già detto come usare il multimetro, quindi ti consigliamo di leggere prima questo articolo. Se sai come lavorare come tester, le cose sono molto più semplici. La prima cosa che devi fare è determinare quale condensatore è nel circuito: polare elettrolitico o non polare. Il fatto è che quando si controlla un prodotto polare, è necessario osservare la polarità: la sonda positiva deve essere premuta contro la gamba positiva, e la sonda negativa, rispettivamente, al segno meno.

    Nel caso di una versione non polare della parte, non è necessario osservare la polarità, ma dovrà anche essere controllata da una tecnologia diversa ne parleremo in seguito. Dopo aver deciso il tipo di elemento, è possibile procedere ai lavori di test, che considereremo a turno. Misuriamo la resistenza Quindi prima devi controllare la resistenza del condensatore con un multimetro.

    Per questo, saldiamo la canna dal circuito e con l'aiuto di una pinzetta lo spostiamo con precisione sul piano di lavoro, ad esempio un tavolo libero. Successivamente, commutiamo il tester nella modalità di continuità misurazione della resistenza e tocchiamo i cavi ai terminali, osservando la polarità.

    Che questo non è accaduto, ricorda il momento successivo - i produttori segnano sempre un contatto negativo con un segno di spunta! Dopo aver toccato le sonde ai piedi, il multimetro digitale dovrebbe visualizzare il primo valore, che inizierà immediatamente a crescere.

    Dopo un po ', il valore massimo appare sul display - "1", che indica lo stato della parte. Se hai appena iniziato a controllare il condensatore con un multimetro, e avevi "1", allora all'interno del barile si è verificata una rottura ed è difettoso. Allo stesso tempo, l'apparizione di zero sul tabellone indica che si è verificato un cortocircuito all'interno del conduttore.

    Se si sceglie di utilizzare un multimetro analogico interruttore per verificare la resistenza, la determinazione dell'operabilità dell'elemento sarà ancora più semplice osservando il progresso della freccia. Come nel caso precedente, il valore minimo e massimo indicheranno il fallimento della parte, e un regolare aumento della resistenza significherà l'idoneità del condensatore polare. Per controllare in modo indipendente l'integrità del conduttore non polare a casa, è sufficiente toccare le sonde di prova alle gambe senza osservare la polarità, impostando il campo di misura a 2 megawatt.

    Il display dovrebbe mostrare un valore maggiore di due. Se non lo è, il condensatore non funziona e deve essere sostituito. Se il valore dell'elemento del circuito è inferiore, è necessario prima accertarsi che il multimetro sia in grado di lavorare in questa modalità, o acquistare un tester speciale - LC-meter. Capacità di misurazione Il prossimo modo per verificare la capacità di lavoro del prodotto è la rottura, misurando le caratteristiche capacitive del conder e confrontandole con il valore nominale indicato dal produttore sul guscio esterno, che è chiaramente visibile nella foto.

    Non è affatto difficile misurare la capacità di un condensatore con un multimetro.

    È sufficiente passare l'interruttore al campo di misura, basandosi sul valore nominale e, se il tester ha dei nidi di atterraggio speciali, inserire la parte in essi, come mostrato nella foto qui sotto.

    Se nel tester non è presente alcuna funzione, è possibile verificare la capacità con le sonde, analogamente al metodo precedente. Quando sono collegate le sonde, il display dovrebbe mostrare una capacità, vicina al valore delle caratteristiche nominali. Se questo non è il caso, il condensatore è rotto e la parte deve essere sostituita.

    Nuovo 6Pcs / Set Scheda di protezione super condensatore automatica 2.7V 500F Farad

    Misuriamo la tensione Un altro modo per scoprire se un condensatore funzionante è o meno è controllare la sua tensione con un voltmetro beh, o un "fumetto" e confrontare il risultato con il valore nominale. Per il test, è necessario un alimentatore con una tensione leggermente inferiore, ad esempio, per un condensatore da 25 volt, c'è una sorgente di tensione sufficiente di 9 volt. Osservando la polarità, collegare i puntali alle gambe e attendere alcuni secondi, il che è abbastanza per la ricarica.

    Quindi, posizionare il tester nella modalità di misurazione della tensione ed eseguire un controllo delle prestazioni. All'inizio della misurazione, sul display dovrebbe apparire un valore approssimativamente uguale al valore nominale. Se non lo è, il condensatore è difettoso. Immediatamente vorrei dire alcune parole su come testare il condensatore a grande capacità in un modo semplice. Innanzitutto è necessario caricare completamente l'elemento per alcuni secondi, quindi chiudere i contatti con un cacciavite convenzionale con una maniglia isolata.

    Se il barilotto è un lavoratore, dovrebbe apparire una scintilla luminosa. Se non c'è scintilla o è molto noioso, il condensatore molto probabilmente non funziona, o meglio - non tiene una carica. Qualche fase di verifica ti è stata incomprensibile? Quindi esamina la tecnologia di test delle prestazioni del condensatore con un multimetro in questa lezione video: Metodo numero 2 - Possiamo fare senza elettrodomestici Un modo meno qualitativo per testare la capacità di un elemento capacitivo è attraverso trattini fatti da sé sotto forma di una lampadina e due fili.

    In questo modo, è possibile testare il condensatore solo per un cortocircuito. Come nel caso di un cacciavite, prima carichiamo la parte, quindi tocchiamo le gambe con i terminali della sonda.

    Se il conder funziona, ci sarà una scintilla che lo scaricherà all'istante. Abbiamo anche parlato di come realizzare la lampada di controllo di un elettricista. Cos'altro è importante sapere? Non sempre un test delle prestazioni dei condensatori richiede l'uso di un multimetro o di altri tester.

    A volte è sufficiente esaminare visivamente lo stato esterno del prodotto, verificarne il rigonfiamento o il guasto. Per prima cosa, guarda attentamente nella parte superiore del barile, sul quale il produttore ha fatto una croce un punto debole che impedisce l'esplosione del conduttore in caso di guasto.

    Se vedi perdite o distruzione dell'isolamento, allora il condensatore è rotto e non ha senso controllarlo con il tester. Inoltre, guarda attentamente se questo elemento del circuito non è stato oscurato o no, cosa che accade molto spesso. Bene, non dovremmo dimenticare che è possibile che il danno si sia verificato sulla scheda stessa vicino al luogo di connessione del condensatore.

    Un altro punto importante da tenere in considerazione è che il prodotto deve essere controllato solo rimuovendolo dalla scheda.

    Recommended Posts

    Se si desidera controllare il condensatore senza scaricarlo dal circuito, si noti che potrebbe esserci un errore di misurazione di grandi dimensioni a causa degli elementi vicini del circuito. Si consiglia di utilizzare questo manuale quando si riparano le microfibre o le lavatrici con le proprie mani. Inoltre, il conduttore smette spesso di lavorare su condizionatori d'aria, amplificatori e persino schede video. Pertanto, se desideri riparare qualcosa da te, speriamo che questa istruzione ti possa aiutare!

    Chi non lo sa, a questo qui. Ma non tutti possono testarlo per l'efficienza. Fondamentalmente, in termini di design, i condensatori sono divisi in due tipi: polare e non polare.

    I condensatori polari includono condensatori con polarità, in parole povere, più e meno. Questi sono più spesso condensatori elettrolitici, ma ci sono anche condensatori elettrolitici non polari. I condensatori polari devono essere saldati nei circuiti solo in un certo modo: il terminale positivo del condensatore sul circuito positivo, il contatto negativo al negativo del circuito. Fondamentalmente, questo si applica solo ai condensatori sovietici.

    Ai condensatori di importazione dall'alto c'è una piccola depressione sotto forma di croce o qualche altra figura. Il loro spessore è inferiore allo spessore rimanente del cappuccio del condensatore.

    Come lo conosciamo, dove è sottile, là è strappato. Questo è fornito per motivi di sicurezza. Pertanto, se un condensatore importato vuole esplodere, la sua parte superiore si trasformerà semplicemente in una rosa. Nella foto sotto c'è un condensatore gonfiato sulla scheda madre del computer.

    Il divario è esattamente lungo la linea. Per verificare il condensatore, è necessario richiamare la proprietà comune di tutti i condensatori: il condensatore passa solo corrente alternata, passa la corrente continua solo all'inizio per alcune frazioni di secondo questa volta dipende dalla sua capacità , quindi non passa.

    Maggiori dettagli su questa proprietà sono disponibili in questo articolo. Come controllare il condensatore polare Bene, controlliamo il nostro reparto. Questo è in realtà lui, il vero condensatore elettrolitico polare importato: Per capire dove ha un segno negativo, e dove più, i produttori hanno segnato. Meno il condensatore indica un segno di spunta sul corpo stesso. Vedi questo segno di spunta nero sulla linea dorata del condensatore? Indica un pin negativo. Scopriamo se il nostro paziente è vivo o morto.

    Per cominciare, deve essere scaricato con un oggetto di metallo. Ho usato le pinzette. Il prossimo passo è prendere il multimetro e mettere il krutilku sul filo o misurare la resistenza, e toccare le sonde sui terminali del condensatore. Poiché abbiamo un multimetro sul filo e sulla misura della resistenza emette una corrente costante, significa che ad un certo punto nel tempo la corrente fluirà, quindi in questo momento la resistenza del condensatore sarà minima.

    Successivamente, continuiamo a tenere le sonde sui terminali del condensatore e, senza saperlo, lo carichiamo. E mentre lo carichiamo, anche la sua resistenza inizia a crescere, finché non è molto grande. Diamo un'occhiata alla pratica, a come sembra. A questo punto, abbiamo appena toccato i cavi del condensatore.

    Manteniamo e vediamo che la resistenza sta crescendo e fino a quando diventa molto grande È molto comodo controllare i condensatori di un multimetro analogico, perché è possibile monitorare facilmente il movimento fluido della freccia rispetto allo sfarfallio dei numeri su un cartone digitale.

    Se, tuttavia, quando tocchiamo le sonde al condensatore, il multimetro inizia a squittire e visualizza una resistenza zero, quindi si verifica un cortocircuito nel condensatore.

    E se l'unità sul multimetro viene immediatamente visualizzata, si verifica un'interruzione all'interno del condensatore. I condensatori con tali effetti sono considerati non funzionanti e possono essere gettati in sicurezza.

    Come controllare un condensatore non polare I condensatori non polari sono controllati ancora più facilmente. Impostiamo il limite di misurazione sul multimetro su Megaoms e tocchiamo le sonde dei conduttori del condensatore. Se la resistenza è inferiore a 2 Mega Ohm, molto probabilmente il condensatore è difettoso.

    Come testare un condensatore con un multimetro

    Tieni presente che all'interno del multimetro è presente una miccia. Se si brucia, alcune funzioni del multimetro vanno perse. Nel mio cartone animato, quando il fusibile interno è saltato, non ho avuto la funzione di misurare l'amperaggio e misurare la capacità del condensatore.

    In conclusione, vorrei parlarvi di un altro metodo per testare il condensatore, ma funziona solo su condensatori ad alta capacità. Per questo metodo, viene utilizzata una notevole proprietà del condensatore - per caricare e accumulare una carica. Carichiamo il condensatore con una tensione decente, ma non più di quanto non sia scritto sulla sua marcatura, per un paio di secondi, e poi chiudiamo delicatamente i terminali con qualche oggetto metallico.

    Il ferro dovrebbe essere isolato dalle mani, e quindi sperimenterai tutta la potenza della scarica del condensatore su te stesso. Quando si chiude, si dovrebbe vedere una scintilla. Onestamente, questo metodo non è desiderabile ed è meglio non usarlo, poiché esiste la possibilità di danneggiare il condensatore.

    Condensatore CBB61 I condensatori a film con una serie di dielettrica organica SVB61 per il funzionamento in circuiti a corrente alternata sono fabbricati in un involucro di plastica rettangolare fatto di materiale non combustibile. Per le piastre viene utilizzato un film metallizzato, un dielettrico è polipropilene. Cbb61 è un condensatore progettato per l'uso con motori asincroni, come partenza o funzionamento. Non ha induttanza propria. Dotato di terminali flessibili o terminali per connettori a coltello.

    La variante di progettazione è la combinazione in un singolo caso di più, fino a quattro, condensatori SVB61, che consente una configurazione più flessibile del circuito di sfasamento per diverse applicazioni. In questo caso, i serbatoi hanno un terminale comune, lo schema di collegamento interno è indicato sull'alloggiamento. Il dielettrico di polipropilene fornisce un'alta stabilità dei parametri elettrici: perdite dielettriche minime, conservazione del valore nominale della capacità in un ampio intervallo di temperature, lunga durata - fino a Il superamento della tensione è possibile fino a 1,3 rispetto alla tensione nominale.

    Alcuni produttori, oltre a marcare cbb61, sono etichettati SH Self-healing - una funzione di autoriparazione per la distruzione locale di un dielettrico. Ambito di applicazione Lo scopo principale di utilizzo - avviamento e motori elettrici condensatori di esecuzione, è sostituito qui SVV61 MBGO, MBGCH e metallizzato simili in sistemi di refrigerazione, ventilazione, ecc motori dei ventilatori condensatore CBB61 inoltre contrassegnati Custodia con terminali e terminali flessibili La presenza di un malfunzionamento è determinata dai metodi tradizionali di capacità: misurando la resistenza o utilizzando un C-meter.

    Collegare i condensatori, assicurandosi che non ci sia tensione residua sui terminali. Come controllare il condensatore, determinare la sua capacità Negli articoli precedenti, sono stati considerati i seguenti aspetti: i principi di funzionamento, le caratteristiche e i circuiti dei condensatori di accoppiamento.

    Prima del test, il condensatore deve essere rimosso dal circuito, perché è quasi impossibile evaporarlo a causa dell'influenza di altri componenti del circuito sulle misurazioni. Nella maggior parte dei casi, non evaporando dal circuito, è possibile verificare con un multimetro solo un guasto, in cui i terminali del condensatore si interrompono.

    Alcuni radioamatori usano un metodo per il controllo sulla scheda caricando - scaricando il condensatore, cambiando la polarità riorganizzando le estremità del multimetro o del tester. Metodo incerto, una volta ho provato a usare questo metodo e non sono riuscito a controllarlo, perché c'erano molti altri condensatori nel circuito.

    Raccomando che se l'ispezione esterna non ha rivelato nulla, per testare correttamente il condensatore. Ricorda che quando si inizia qualsiasi lavoro con i condensatori, è necessario prima scaricare le sue conclusioni. Per questo utilizzo un cacciavite con manico isolato, per il quale mantenere chiusi i contatti del condensatore. Modelli potenti per evitare danni alla scarica di scintille della parte metallica del cacciavite, è meglio scaricare con una lampadina a incandescenza.

    È necessario tenere la parte isolata dei fili per toccare i terminali del condensatore. La luce lampeggerà e si spegnerà, dopodiché si verificherà una scarica completa. Ma una lampadina ha bisogno solo di essere scaricata a una tensione di funzionamento di volt, per volt, utilizzare due lampadine collegate in serie. Come controllare i condensatori mediante ispezione esterna Prima di scaricare un condensatore dal circuito, effettuare un'ispezione esterna.

    Molto spesso si verifica un errore visivo durante l'ispezione dei condensatori elettrolitici. Se trovate macchie di elettrolita al foto a sinistra in basso e corrosione o gonfiore nella zona del mirino in alto foto a destra , questi condensatori devono essere sostituiti.

    Molto semplicemente nella maggior parte dei casi, è possibile testare i condensatori di volt con il seguente metodo: Controlliamo la sonda o il tester per l'assenza di un cortocircuito all'interno del condensatore. Carichiamo il condensatore dalla rete elettrica con tensione di lavoro rispettando le misure precauzionali.

    Disconnettilo dall'alimentazione elettrica. Accorciamo o colleghiamo la lampadina, come descritto sopra, abbiamo visto una scarica di scintille o un lampo nella lampadina, quindi il condensatore è OK. Come testare un condensatore con un multimetro I condensatori sono polari e non polari. Solo quelli elettrolitici sono polari.

    Sono saldati nei circuiti solo rispetto alla polarità del terminale positivo positivo, al contatto meno-negativo. Il segno meno opposto al contatto è indicato da un segno di spunta sulla linea longitudinale dorata o chiara sulla custodia del condensatore.

    Non polare - indipendentemente dal tipo di contatti da collegare o da saldare nel circuito. Prima di iniziare il test, non dimenticare di azzerare le conclusioni. Quindi, prendere il multimetro e passare alla modalità di misurazione della continuità o della resistenza. Un condensatore utile immediatamente dopo la connessione inizierà a caricarsi con corrente continua e la resistenza sul tabellone sarà minima Figura 1. Inoltre, la resistenza aumenterà gradualmente fino a raggiungere il valore massimo o infinito Figura 2.

    Se il condensatore è difettoso: Quando si esegue il test con un multimetro, viene visualizzato immediatamente l'infinito. Questo indica che si è verificata un'interruzione all'interno del condensatore.

    Il multimetro canta e mostra una resistenza zero: nel condensatore si è verificata una rottura dell'isolatore e si è verificato un cortocircuito. In entrambi i casi, i condensatori devono essere sostituiti. I condensatori non polari sono molto più facili da verificare. Impostiamo il limite di misurazione della resistenza sul multimetro Mega Ohm e tocchiamo le sonde di contatto del condensatore.

    Per un condensatore guasto, la resistenza sarà inferiore a 2 Mega Ohm. Per misurare il valore di capacità, commutare il multimetro in modalità Cx con un limite di misurazione massimo ipotizzato per questo condensatore. In alcuni modelli, ci sono prese speciali per testare piccoli condensatori, in cui i piedini di contatto sono inseriti in base ai limiti di misurazione. In altri, per questo vengono utilizzate le sonde di misurazione.

    La figura mostra un esempio di misura di un condensatore a 9. Non dimenticare di scaricare i condensatori prima di controllare. Come testare le prestazioni di un condensatore con un multimetro Un condensatore è un dispositivo in grado di accumulare carica elettrica.

    Come risultato di un malfunzionamento, perde questa proprietà e diventa inutile. Questo articolo discuterà come testare il condensatore. I condensatori sono divisi in elettrolitico, collegati al circuito solo in un certo modo, e non polari, l'ordine di connessione di cui le conclusioni sono indifferenti. In primo luogo, diamo un'occhiata a come testare il condensatore elettrolitico per le prestazioni.

    Come verificare l'integrità di un condensatore elettrolitico con un multimetro Innanzitutto è necessario condurre un'ispezione esterna del condensatore. Danni agli elettroliti spesso portano ad un aumento della pressione all'interno dei loro corpi. Di conseguenza, esplodono. La forza dell'esplosione è piccola, ma la spruzzatura del contenuto della parte causa più danni allo spazio circostante. Per escludere questo fenomeno, i condensatori moderni hanno una tacca a forma di croce nella parte superiore.

    Quando la pressione viene superata, il corpo si strappa lungo le sue linee e rilascia la pressione dall'alloggiamento, impedendo che raggiunga valori elevati. In altri casi, sarà necessario verificare le prestazioni del condensatore. Tale condensatore deve essere sostituito Il principio di verifica è il seguente.

    Multimetri e tester utilizzano l'alimentazione CC interna, la batteria, per misurare la resistenza. Per verificare la correttezza del condensatore, collegare il dispositivo ai suoi terminali, osservando la polarità. Alla prima volta, il dispositivo mostrerà la resistenza del dispositivo scaricato, che è vicino a zero. La fonte DC del dispositivo inizierà a caricare il condensatore, man mano che la carica aumenta, la resistenza aumenterà. Quando la carica è finita, il dispositivo mostrerà una resistenza infinitamente grande che si trova oltre il limite di misurazione.

    Prima di testare il condensatore con un multimetro, questo deve essere scaricato, chiudendo i terminali insieme o cortocircuitando con qualsiasi oggetto metallico: un cacciavite, una pinzetta, un coltello.

    Il limite di misurazione del multimetro è impostato il più alto possibile. L'uscita nera negativa, indicata sul caso COM, è collegata all'altro terminale e inizia la misurazione.

    In tal modo, è necessario monitorare attentamente la lettura del contatore, che dovrebbe solo aumentare, senza passare a un lato più piccolo.

    Un contatto affidabile deve essere fornito tra le sonde del misuratore e i pin delle parti, il processo non è raccomandato per essere interrotto. Inoltre, non è possibile tenere entrambi i cavi con le mani: il corpo umano ha resistenza, che bloccherà l'elemento, impedendogli di caricarsi.

    Alla fine del test, lo strumento non mostrerà l'infinito, ma la resistenza del corpo e la funzionalità del prodotto non saranno determinate. Possibili risultati del test del condensatore con un multimetro: Le letture dello strumento sono zero e non aumentano, o aumentano leggermente.

    In questo caso, il prodotto presenta una rottura chiusura del rivestimento tra di loro. La sua connessione al circuito in cui funziona porterà a un cortocircuito le letture dello strumento aumentano, ma non raggiungono l'infinito, fermandosi ad un certo valore di resistenza. In questo caso, tra le piastre c'è una corrente di dispersione e la capacità del prodotto è significativamente ridotta.

    L'elemento funzionerà, ma in modo inefficiente, non soddisfacendo appieno il suo scopo funzionale. Il suo utilizzo negli alimentatori comporterà un filtraggio insufficiente della tensione di uscita, mentre sui dispositivi audio questo è accompagnato da uno sfondo di 50 Hz nel segnale di uscita. Assicurarsi che il dispositivo di sovraccarico sia freddo e non sia in posizione di apertura. Se necessario, questo termostato deve essere smontato dalla carcassa del compressore e raffreddato prima della prova.

    In tal caso sostituire il termostato. Motore del ventilatore Prima di diagnosticare una disfunzione del motore del ventilatore, far girare i ventilatori a mano per essere sicuri che i cuscinetti non siano grippati e le giranti non urtino le pareti.

    Staccare la spina e controllare il condensatore di marcia per essere sicuri che esso funziona regolarmente, quindi: 1 - Collegare direttamente il motore con il condensatore di marcia nel circuito. Se il motore non gira, sostituire il motore.


    Ultimi articoli