Trentinoappartamenti

Trentinoappartamenti

DI UN CONDENSATORE CIRCUITO RC SCARICARE

Posted on Author Tygorn Posted in Multimedia


    In elettrotecnica, la scarica di un condensatore in un circuito elettrico è il processo mediante il quale le cariche accumulate sulle armature di un condensatore si. Circuiti RC. Carica e scarica del condensatore (solo le formule). Consideriamo un condensatore di capacit`a C collegato in serie ad una resistenza di valore R. I . RC t e. Qtq. -. -. =, in cui Q indica il valore finale della carica, R la resistenza elettrica del circuito con il quale il condensatore si carica e C la capacità del. q(t) = Q(1-e^(-frac(t)(RC))). dove Q indica la carica massima raggiunta, R la resistenza elettrica del circuito, e C la capacità del condensatore.

    Nome: di un condensatore circuito rc
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 54.39 Megabytes

    Voce principale: Condensatore elettrotecnica. In elettrotecnica , la scarica di un condensatore in un circuito elettrico è il processo mediante il quale le cariche accumulate sulle armature di un condensatore si disperdono nel circuito in seguito all'applicazione di una differenza di potenziale.

    La corrente elettrica e le leggi di Kirchhoff valgono esattamente solo quando le condizioni sono stazionarie, cioè quando le grandezze in gioco non dipendono dal tempo.

    Due di questi casi notevoli sono la scarica e la carica di un condensatore. Vediamo come variano nel tempo le grandezze in gioco. Innanzitutto possiamo trovare il valore istantaneo del potenziale del condensatore:. Per definizione, la corrente elettrica è la quantità di carica che attraversa una sezione fissa nell'unità di tempo:.

    L'integrale di dt è proprio t , dunque:.

    Descrizione:

    Quindi, finalmente:. Finalmente possiamo scrivere la funzione che esprime Q in funzione del tempo:. Da questa è immediato ricavare la funzione del potenziale V:.

    Le due funzioni sono dunque di tipo esponenziale. Per il tempo tendente ad infinito il condensatore dovrebbe assumere dunque la sua carica massima fC ma possiamo dire con buona approssimazione che il condensatore risulta carico già dopo 3 cicli t.

    A questo punto è doverosa un'osservazione. Se t è espresso in secondi, t indica dunque un tempo?

    E la dimostrazione è abbastanza semplice:. Un ragionamento analogo si segue per quanto riguarda il processo di scarica del condensatore. Stavolta prendiamo in esame un circuito ancora più semplice del precedente: vi è un condensatore C , già carico, collegato ad una resistenza R.

    E' evidente che appena colleghiamo il condensatore alla resistenza questo si scarica su di essa. Percorrendo il circuito in un generico istante t, avremo:. Da questa, per ricavare Q in funzione di t ricorriamo al calcolo integrale:.

    Dunque la formula finale sarà:.

    In figura 1 è rappresentato un circuito costituito da un generatore f, un condensatore C, una resistenza R ed un interrutore T. Supponiamo che il circuito sia aperto ed il condensatore carico; quando chiudiamo il circuito agendo sull'interrutore inizia a circolare la corrente ed il condensatore inizia a scaricarsi.

    L'energia iniziale del condensatore è uguale all'energia dissipata alla fine del processo; cioè tutta l'energia del condensatore viene dissipata per effetto joule. Puoi con JimdoPro e JimdoBusiness! Luciano e le sue radio.

    Si consideri il seguente circuito:. Si supponga inizialmente scarico il condensatore e il deviatore in posizione B, come in figura.

    Circuito RC

    Nel circuito evidentemente non circola corrente e le tensioni su R e su C sono nulle. Supponiamo ora di chiudere il deviatore in A.

    A questo punto il condensatore C è collegato alla batteria E attraverso la resistenza R: nel circuito passa corrente e dunque il condensatore si carica. La carica termina quando la tensione su C raggiunge quella della batteria E: a questo punto il condensatore è completamente carico e nel circuito non passa più corrente.

    Scarica di due condensatori in serie

    Per comprendere meglio la carica del condensatore, consideriamo la tensione V R ai capi del resistore R. Si osservi con attenzione la figura: immediatamente dopo la chiusura del deviatore, la tensione V C del condensatore è ancora zero.

    Infatti la tensione sul condensatore è legata alla carica accumulata sulle armature e, all'istante iniziale, tale carica è ancora zero. Ne consegue che, applicando la legge di K.


    Ultimi articoli