Trentinoappartamenti

Trentinoappartamenti

SCARICA HACHIKO IL TUO MIGLIORE AMICO

Posted on Author Nalkis Posted in Multimedia


    Download Hachiko - Il tuo migliore amico Torrent ITA in HD e completamente gratis. [VELOCITA' DOWNLOAD 4 MB/s]. Hachiko - Il Tuo Migliore Amico Pubblicato da: DanyFilth. Genere: Divx Ita Pubblicato: 11 Gennaio, Grandezza: Non definita. Descrizione: Hachiko, A. Il tuo migliore amico in Hd. Titolo: trentinoappartamenti.infop4. Hachiko. Il tuo migliore amico link streaming e download. Anonimo. 7 anni fa. Migliore risposta. trentinoappartamenti.info il-tuo- 0 0 1. Vogliosetta. 7 anni fa. Di solito trovo tutto qui.

    Nome: hachiko il tuo migliore amico
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 18.54 MB

    In stazione si imbatte in un cagnino di razza akita, e lo porta a casa: la moglie lo battezza "ospite provvisorio", Gere, complice un collega, lo ribattezza Hachi, ovvero Otto in giapponese. Tra i due è amore a prima vista: reciproco a tal punto che Gere si mette a quattro zampe con la palla in bocca. La moglie cambia città, Hachi no, e aspetta Gere davanti alla stazione: ogni giorno, per anni e anni. Tratto dalla vera storia del professor Hidesamuro Uyeno e del suo fedelissimo compagno a quattro zampe oggi immortalato con bronzea statua di fronte alla stazione Shibuya trasferita da Tokyo in America, Hachiko non rappresenta inequivocabilmente il punto infimo nella filmografia di Lasse Hallstrom, ma se la gioca, eccome.

    PS: il babbo a prescindere dal Natale Richard Gere, sotto l'albero anche con Amelia, confeziona all'uopo due "pacchi" clamorosi: non scartateli! CRITICA "Versione americanizzata di una storia vera diventata leggendaria, che in Giappone aveva già avuto nell'87 l'onore di una trasposizione sullo schermo, il film ha tutto, ma proprio tutto, per ridurre lo spettatore di tutte le età a un salice.

    Hachiko il cane fedele al padrone Hachiko il mio migliore amico Vi ricordate la commovente storia di Hachiko, il cane di razza Akita famoso per essere sempre stato fedele al suo padrone? Si tratta di una storia vera e oggi ve la raccontiamo noi di vacanzeanimali.

    Hachiko nacque il 10 novembre del , era un esemplare di Akita Inu bianco.

    Il padrone faceva il pendolare per esigenze di lavoro e ogni mattina andava in stazione per prendere il treno, ma nel tragitto non era mai da solo. A fargli compagnia ci pensava il suo fedele amico Hachiko, che lo accompagnava tutti i giorni e ritornava ad aspettarlo a fine giornata lavorativa.

    Potrebbe piacerti:SCARICA PROGRAMMA PREGEO

    Sarà banale e retorico dirlo, ma in un contesto dove, belli o brutti, imperversano film che barattano le emozioni autentiche con lo stupore di fronte alle prodezze del digitale o tridimensionale, Hachiko restituisce intatta la più grande magia di cui il cinema sia capace: creare un universo parallelo attraverso cui lo spettatore, specchiandosi, elabora dentro di sé idee che trascendono gli stessi sentimenti, personaggi e relazioni che il film mette in campo.

    Sarà perché a dirigerlo è Lasse Hallstrom, già autore de 'La mia vita a quattro zampe', che questa volta dimostra anche di saper alternare il ritmo e la stasi narrativa, senza ricadere nell'oleografia.

    Sarà che a interpretarlo, oltre che a produrlo, è Richard Gere, che da grande testimonial della causa tibetana e da amico sincero del Dalai Lama sa infondere al film una spiritualità orientale autentica e non banalizzata, peraltro indispensabile data la scelta di attingere a una vicenda autentica del Giappone tra gli Anni 20 e gli Anni 30, cui già si era ispirato nel 'Hachiko Monogatari' di Seijiro Koyama. Fatto sta che la storia del cane, talmente affezionato al suo padrone involontario E in un atto di fede senza tempo e senza luogo che rende lo spunto di cronaca e la sua forte connotazione geografica patrimonio universale.

    Commuove, dunque e tanto.

    Ma non è questione di lacrime, ma di serenità interiore e di attenta analisi dei meccanismi della sostenibilità dei rapporti e della compresenza. Una storia troppo lagnosa e ricattatoria a cui si aggiungono le insopportabili smorfie di Richard Gere: perfetta soltanto per le anime candide. Il nuovo servizio di Cinematografo.


    Ultimi articoli