Trentinoappartamenti

Trentinoappartamenti

SCARICARE NEURONE

Posted on Author Gardagrel Posted in Multimedia


    Il neurone è una cellula come qualsiasi altra, con una lancia un segnale tra- mite l'assone al neurone successivo. la loro frequenza di scarica - che segnali. La trasmissione sinaptica 1. Neurone postsinaptico 2. Neurone presinaptico 3. Vescicole contenenti i neurotrasmettitori 4. Mitocondri 5. Fessura sinaptica 6. Il potenziale d'azione Soglia Forma stereotipata Tempo refrattario assoluto Tempo. Appunto di Scienze per le medie che descrive il neurone, la cellula più importante del sistema nervoso (descrizione, tipologie e Il neurone scaricato 79 volte.

    Nome: neurone
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 50.89 Megabytes

    I neuroni specchio sono una classe di neuroni che si attiva sia quando un individuo esegue un'azione sia quando lo stesso individuo osserva la medesima azione compiuta da un altro soggetto [2]. Nella scimmia i neuroni specchio sono stati localizzati nella circonvoluzione frontale inferiore e nel lobo parietale inferiore.

    Questi neuroni sono attivi quando le scimmie compiono certe azioni, ma si attivano anche quando esse vedono compiere da altri le stesse azioni. Utilizzando la risonanza magnetica funzionale fMRI , la stimolazione magnetica transcranica TMS e l'elettroencefalografia EEG , si è dimostrato che nel cervello umano esiste un sistema analogo, esiste cioè una sincronia fra azione e osservazione.

    Attraverso studi di risonanza magnetica , si è visto che i neuroni attivati dall'esecutore durante l'azione sono attivati anche nell'osservatore della medesima azione. Ulteriori indagini sugli esseri umani non solo hanno confermato le attività neuronali sulla base di studi di neuroimmagine , ma hanno anche portato a concludere che tali neuroni sono attivati anche nei portatori di amputazioni o plegie degli arti, nel caso di movimenti degli arti, nonché in soggetti ipovedenti o ciechi: per esempio basta il rumore dell'acqua versata da una brocca in un bicchiere per l'attivazione, nell'individuo cieco, dei medesimi neuroni attivati in chi esegue l'azione del versare l'acqua nel bicchiere.

    Questa classe di neuroni è stata individuata nei primati , in alcuni uccelli e nell' uomo.

    Se applico uno stimolo più forte, depolarizzo più terminali dello stesso neurone e questo produrrà una frequenza di scarica più ampia. La cosa è che io qui riconosco solo se lo stimolo è debole o è forte.

    Non riconosco dove è lo stimolo. In una sensazione come quella tattile se le mani fossero un solo campo recettivo non riuscirei a riconoscere quello che sto toccando.

    ARCO RIFLESSO

    Se avessi un solo campo recettivo non riconoscerei le dita della mano tra di loro. Se devo riconoscere la localizzazione di quello che tocco devo avere campi recettivi non tanto grandi.

    Esempio di sinapsi so-somatica. Il mediatore viene rilasciato nello spazio sinaptico, interagisce con recettori presenti sulla membrana postsinaptica del secondo neurone e determina effetti p. Il mediatore viene rimosso dallo spazio sinaptico e la sinapsi è pronta a un nuovo ciclo. Gli impulsi elettrici spike sono generati grazie a un meccanismo di polarizzazione e depolarizzazione della membrana del neurone, che agisce con un movimento ondulatorio.

    Nei suddetti neuroni il prolungamento ha valore di assone e il pirenoforo ha valore di sito recettore. Neuroni bipolari: se presentano un assone e un solo dendrite.

    I due prolungamenti si dipartono dagli antipodi del soma e dunque si parla più correttamente di neuroni oppositopolari. Neuroni multipolari: se presentano un assone e molteplici dendriti, questi ultimi di solito presentano aspetto arborescente. A questa classe appartengono anche i neuroni di tipo I e II del Golgi. Neuroni pseudounipolari: se sembrano presentare un solo tipo di prolungamento.

    $ 10.000 per partecipare all'avventura

    Essi derivano da un neurone oppositopolare in cui si è verificato un accrescimento eccentrico del pirenoforo con conseguente divisione del prolungamento assonico che porta un singolo assone a separarsi in due ramificazioni. Seppur entrambi dotati di membrana mielinica, uno di essi assume una funzione dendritica pur rimanendo tecnicamente un assone.

    Esempi di neuroni pseudounipolari sono i neuroni gangliari. Neuroni di tipo I del Golgi neuroni di proiezione : se il neurite è molto sviluppato in lunghezza e mantiene la propria individualità formale nel groviglio di fibre nervose.

    Neuroni specchio

    Neuroni di tipo II del Golgi neuroni a circuito locale : se il neurite è poco sviluppato in lunghezza e perde la propria individualità nel groviglio di fibre nervose. Le fibre composte da assoni di questo tipo di neuroni sono chiamate afferenti. Essi sono rappresentati dalle cellule gangliari derivate dalle creste neurali e dalle cellule sensitive primarie olfattive e visive derivate rispettivamente dai placoidi olfattivo e ottico.

    Neuroni motori o efferenti detti anche motoneuroni : emanano impulsi di tipo motorio agli organi della periferia corporea. In ambito neuroanatomico si tende a distinguerli in somatomotori o motoneuroni propriamente detti , i cui assoni formano fibre chiamate efferenti, e visceroeffettori. I secondi visceroeffettori danno origine a fibre dette visceroeffettrici, ma meglio definibili come pregangliari, poiché fanno sempre capo a un secondo neurone localizzato in un ganglio simpatico o parasimpatico, da cui origina la fibra postgangliare.


    Ultimi articoli