Trentinoappartamenti

Trentinoappartamenti

SCARICA NORMA LEGGE 46 90 TUBAZIONI METANO GPL

Posted on Author Gardajinn Posted in Software


    Si applica all' impianto interno cioè alla tubazione a valle del punto di alimentato con pressione maggiore di 40 mbar nel caso del gas metano e 70 mbar 2,0 mbar per i gas della 3A famiglia (GPL) La norma UNI-CIG /​ Installazione dell'impianto interno: edifici Non è consentito scaricare a parete con. “Norme per la sicurezza dell'impiego del gas combustibile”; Per garantire la sicurezza degli impianti, la Legge 46/90, oltre a ribadire la prescrizione UNI “Impianti a GPL per uso domestico non alimentati da rete di distribuzione. UNI EN “Trasporto e distribuzione di gas – Tubazioni di gas negli edifici. METANO. GPL. Presentazione. Il Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del. Fuoco del Soccorso La direttiva comunitaria 90//CE prescrive che gli apparecchi a gas La Legge 5 Marzo N. 46 “Norme per la sicurezza degli impianti” invece collegati all'impianto del gas con uno speciale tubo flessibile in. Introduzione: la legge n. 46/ Fac-simile della “Dichiarazione di conformità dell'​impianto Tubazioni a valle del contatore Elenco norme UNI citate nel testo e altre norme importanti distribuiti in Italia (gas naturale o metano e gas in bombole o GPL) danno come prodotti scaricare i fumi all'esterno senza un condotto.

    Nome: norma legge 46 90 tubazioni metano gpl
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 47.37 Megabytes

    Campo di applicazione Norme di riferimento Impianti interni Dimensionamento dell'impianto Determinazione della portata di volume Giunzioni, raccordi e pezzi speciali, rubinetti

    Lo stesso testo di legge tuttavia non specifica se tale criterio debba essere applicato anche nei casi di sostituzione di apparecchi. Nel fu pubblicata e recepita ai sensi della legge la prima edizione della norma.

    Sono state inoltre apportate alcune modifiche editoriali, laddove il testo presentava qualche incertezza linguistica. La norma si applica agli impianti dotati di apparecchi con portata termica nominale singola non maggiore di 35 kW.

    Un altro punto del capitolo riguarda le caratteristiche generali dei camini e delle canne fumarie; per la precisione i camini sono considerati al servizio di un solo apparecchio, o al massimo di due installati nello stesso ambiente, mentre le canne fumarie servono fino a 6 apparecchi installati in locali situati su diversi piani.

    Infine, il testo della norma è corredato da quattro appendici; la prima riguarda il calcolo dei diametri delle tubazioni di un impianto interno, la seconda riguarda gli schemi di installazione di apparecchi di cottura secondo i vari metodi di evacuazione dei prodotti della combustione, la terza le dimensioni interne di alcune tipi di camini singoli e la quarta è dedicata alle citazioni bibliografiche.

    La norma UNI , ha lo scopo di fornire le linee guida per effettuare la verifica delle caratteristiche funzionali degli impianti a gas per uso domestico preesistenti alla data del 13 marzo La norma stabilisce i requisiti costruttivi, i requisiti dimensionali ed i metodi di prova dei tubi flessibili di acciaio inossidabile a parete continua.

    Lunghezza massima ammissibile 2 mt. Questo tipo di approccio, finiva con travisare lo scopo stesso delle direttive, che lo ricordiamo, sono atti, che secondo il Trattato europeo hanno la funzione di fissare un obiettivo, lasciando agli Stati membri la scelta dei mezzi e della forma necessari al suo conseguimento. Inoltre, la necessità di trovare un accordo comune su disposizioni tecniche necessariamente dettagliate, richiedendo un notevole sforzo per mediare le posizioni nazionali, rallentava sensibilmente i lavori, sicché, una volta adottata la direttiva, spesso i contenuti tecnici risultavano già inesorabilmente superati.

    Una suddivisione nuova di competenze e responsabilità passa a regolare i rapporti esistenti tra legislazione e normazione. Precisa inoltre i metodi di prova ed i requisiti di marcatura. I diametri nominali dei rubinetti DN considerati dalla presente norma europea sono i seguenti: 6, 8, 10, 12, 15, 20, 25, 32, 40 e La norma si applica sia alle nuove tubazioni sia alla sostituzione o ampliamento di tubazioni esistenti.

    QUADRO LEGISLATIVO DI RIFERIMENTO PER GLI IMPIANTI DOMESTICI ALIMENTATI A GAS

    In tale rapporto nelle pagine nazionali dei paesi comunitari e di quelli aderenti allo Spazio Economico Europeo EFTA , sono riportati i pertinenti riferimenti delle leggi e normative nazionali applicabili. Inoltre dalla caldaia parte un filo che va al termostato ambiente , un apparecchio che permette di regolare la temperatura e scegliere le ore di accenzione e spengimento. Come vedete dalla foto e dal disegno sottostante, il clarinetto è costruito in maniera che ci si possono attaccare tutte le tubazioni di andata e ritorno dai singoli termosifoni.

    Il clarinetto, di solito, è alloggiato in una nicchia nel muro, fornita di sportello apribile in legno.

    Dette tubazioni, le facciamo correre sul solaio e vengono bloccate ogni due o tre metri da una o due cazzuolate di malta bastarda. CLIC Il calcolo degli elementi che compongono un radiatore viene fatto da un tecnico specializzato; comunque in un prossimo capitolo, vedremo solo per nostra conoscenza come viene affrontato.


    Ultimi articoli