Trentinoappartamenti

Trentinoappartamenti

SOFTWARE ARCHOS AV 400 20GB SCARICARE

Posted on Author Vukree Posted in Software


    Contents
  1. Menu di navigazione
  2. Archos tv | Il migliore di Ottobre 2019 – Recensioni & Classifica
  3. Tutto Informatica
  4. Dal 2004 il blog di Antonio Troise

Il 20 gb è il più abbordabile, a euro si trova l'80 stà a più di euro . tipo . Ho tra le mani un Archos AV del papà di un mio amico. .. Ovviamente basta virtualdub o il programma di archos (che usa virtualdub) per . di preciso, puoi scaricare manuali, firmware e tutto quello che ti serve!. Le versioni più recenti del software e della guida per questo prodotto possono essere scaricate Arresto di Gmini e funzioni di risparmio energetico. 8. Le versioni più recenti del software e della guida per questo prodotto . Scaricare legalmente file video o musicali dagli store online compatibili Spinotto a connessione multipla – per cuffie, cavo AV o telecomando FM date_Gmini .. 20 GB*. Archiviare fino a 80 ore di video1, foto1 o canzoni1. Capacity: 20GB " Hard Disk - Store up to hours of music, , photos or 80 hours of MPEG-4 videos*. AV connections: Stereo analog Line In (via adapter included). Scalability: Download firmware updates from trentinoappartamenti.info com Per quanto riguarda invece il software, direttamente sull'HD del Gmini, che.

Nome: software archos av 400 20gb
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 54.43 MB

Commento Nome Email Sito web. Ho necessità di masterizzare il mio dvd originale di Star Wars. I codici sorgente del progetto madre vengono spesso ulteriormente elaborati. Mostra scrivania — Il classico bottone che riduce a icona tutte le applicazioni. Grazie a tutti, Oscar.

In entrambi i casi è fondamentale utilizzare un caricabatterie affidabile e di buona qualità.

In teoria dovrebbe essere com per il pcm, ho notato che i programmi tendono a ricomporre il pcm in un file temporaneo e poi comprimerlo. Non è che devo riconventirli, vero? Grazie :. Ciao sono Sergio fresco possessore dell'oggetto mi mancava la notizia del A ed ho da chiedervi questo: 1-non riesco a fargli vedere cartella share del Pc con Vista, non ho installato Netshare. Questa è un'ottima notizia! Il tvix si conferma un ottimo prodotto, anche perchè con framerate non standard scatta anche sui pc ;.

Io mi sento di sconsigliare la manovra che descrivono per condividere cartelle di un pc per il TViX, Windows ha già fin troppi buchi di sicurezza senza abilitare guest, un utente generico e senza password, a vedere tutte le cartelle condivise, sopratutto se la macchina su cui lo fai ha una qualche connessione con il mondo Internet.

Molto meglio usare il "TViX NetShare", piccolo, veloce, facile da usare e mirato alla sola cartella che ti interessa, in più dicono anche che le prestazioni in play sono migliori. Io lo uso e va più che bene, niente che rimanga sempre attivo, lo abiliti quando vuoi, ovviamente alla necessità lo puoi far partire anche in automatico all'avvio e "pesa poco" sulla cpu quando è attivo. In teoria si dovrebbe vedere, danno compatibilità anche per Linux. Insomma ci sono diversi parametri che possono influire.

Io con XP pro ce l'ho fatta ma solo se era già attiva la comunicazione con un programma ftp manager, lasciando il programma sotto inattivo ma connesso, altrimenti niente, comunque non ci ho fatto più di tante prove perchè via explorer è moooolto più lento che non col programmino qualsiasi di ftp.

Con le foto ha qualche problema. Anche io non riesco a visualizzarne qualcuna. Ho fatto 3 prove con 3 risultati diversi. Non riuscivo a vederlo nemmeno su pc, si bloccavano i player. Sono in attesa di altri trailer e demo, appena li provo vi aggiorno, per ora non ce materiale abbastanza per fare ipotesi.

Nessuno mi sa dare una comparazione fra l'oggetto in questione ed un pc settato con zoomplayer o TheaterTek e i veri reclock FFDShow ecc ecc sui normali dvd in sd sia audio che video??????????? Non mi sono dilungato molto quindi non si capisce per niente il test realizzato. In pratica nella combriccola, lui aveva l'unico ampli in grado di decodificare i nuovi flussi HD e io l'unico con una fonte in grado di veicolarli su HDMI, la PS3 appunto.

Per combinazione il TViX mi è arrivato qualche giorno prima ed ho pensato di portarlo tanto per mostralo agli amici riuniti in quell'occasione. Io avevo messo prudentemente sul disco del TViX alcuni DVD video rippandoli direttamente dagli originali in modo da non avere ricompressioni e da poterli confrontare con i dischi che poi mi sono portato dietro, in modo da poterli inserire sia nella PS3 che l' HTPC. Prima di passare ai risultati c'è da dire che quello usato è l' HTPC meglio configurato di tutta la combriccola, hardware in continua evoluzione, driver sempre aggiornati ed ottimizzati, player sempre aggiornati, schemi di decodifica per TheaterTek mirati per ogni tipo di supporto riprodotto Ben inteso, le differenze sono sfumature, niente di abissale, ma sono quelle che alla fine cerchiamo, no?

Per farla breve ho sentito più di una frase di sgomento dal proprietario dell' HTPC in questione dopo tutti i soldi, tempo e fatica messi nel suo mezzo.

Per quanto riguarda l'audio non abbiamo sentito differenze tra le 3 fonti ma ovviamente parliamo di flussi digitali veicolati in HDMI con buoni cavi, difficile sentire differenze e sopratutto a mio parere difficile paragonare la qualità audio con il multicanale.

Per finire una cosa sull'HTPC. Anche questo audio e video perfetto. Poi i miei 3 test.

Menu di navigazione

Il primo era convertito con Sony Vegas 8 Pro, ma come dicevo non so com'era fatto, non l'ho convertito io, dovrei farmelo riconvertire. Oggi ne ho fatti altri due con Ulead VideoStudio 11 Plus. Il primo non me l'ha nemmeno fatto partire, l'ha saltato, un programmino che ho trovato oggi per vedere i codec dei file GSpot 2 mi diceva che aveva audio e video RAW.

Il secondo invece il video si vedeva bene ma l'audio non l'ho sentito, questo era un MP4V come video e un ROW come audio. A questo punto è facile che il video della tua telecamera sia RAW e magari l'audio è in uno dei codec supportati dal TViX, in questo modo si spiegherebbe il comportamento. Nuovo firmware versione 1.

Un po' tardi per fare altre prova ma ho qualche dubbio Purtroppo devo informare gli utenti del tvix e del clarke che ormai sono passati 19 giorni da quando ho uppato sul sito ftp della Dvico come da loro richiesta dei campioni video registrati dal nostro clarke mb e passa Quelli della Dvico non si sono presi neanche la briga di rispondermi Non so che dire Che livello di rumorosità ha la ventola disco escluso? Alla stessa distanza di utilizzo, è tipo Xbox, PS3 che non ho sentito ma dicono più silenziosa dell'XBox , fruscio di un plasma, videoproiettore?

Scusate la generalizzazione, ma è giusto per farmi un'idea. Qualcuno conosce o ha voglia di misurare la dimensione della ventola? Qualsiasi apparecchio TV ad un volume ascoltabile copre il rumore. Ciao renedrive ; Domanda.. Legge gli iso e gli mkv.. Che succede?? E' fluido?? Rumore video?? Qualitativamente rispetto alla PS3??

Che succede con il 24p?? Scusa la raffica di domande Come si comporta su un rip completo di GB in formato iso o mkv??? Grazie per la dimensione della ventola. E' supportata questa risoluzione? Mi conviene passare ad un LCD 24'' x?

Molte delle domande hanno già avuto risposte nella discussione, a rischio di sembrare scortese, leggete anche le pagine indietro. Io continuo a dare le stesse risposte ma anche chi legge continua a vedere domande e risposte uguali. Io ho provato a scorrere in lungo e in largo le cartelle di rip di alcuni dischi HD ma il TViX non permette di aprire altro che m2ts, nessun file di struttura.

Mi sembra quindi molto probabile che un iso di questi dischi non funzioni. Gli unici iso di cui riconosce la struttura sono i DVD video dichiarato anche da caratteristiche del prodotto , ho provato un iso di un CD audio ma non l'ha riconosciuto. Dei files MKV abbiamo parlato molto, ne legge di tutti i gusti, tutte le risoluzioni, tutti i codec video compatibili, e tutti codec audio compatibili.

Per tutti con ottima qualità, fluidità contrasto, saturazione, colore, ecc.. Comunque io sul mio plasma lo vedo proprio bene, la resa è il massimo di fluidità possibile, tra le varie fonti che ho potuto vedere. Come si comporta su un rip completo di GB in formato Sto cercando da tempo di farne uno dai miei dischi BD che mi sono fatto rippare ma fin'ora non ho trovato software in grado di farlo senza creare problemi. Sono all'opera per cercare di farlo perchè mi interessa avere su hard disk uno dei miei dischi BD in modo da riuscire a fare confronti diretti tra disco e MKV.

Sicuramente appena riesco posto i risultati. Nel momento in cui l'abbiamo fatto non erano ancora in grado di fare rip dei dischi HD i primi di settembre, prima di iniziare questa discussione, appena arrivato il TViX , quindi il confronto è stato fatto con DVD standard.

Il risultato era sempre abbastanza paragonabile tra PS3 e TViX, sempre spettacolari, nitidezza tale che per un momento mi hanno chiesto se stavamo guardando New York Taxi in HD e dove l'avessi trovato mentre invece era "solo" l'iso del dvd. Ho guardato nel menù delle risoluzioni. Non c'è la tua x, quindi non puoi mappare Anche io sul mio non riesco a mappare e gli faccio mandare il i.

Come ho già consigliato in passato ti basta fare un paio di prove con le varie risoluzioni e ti trovi quella migliore, che non è detto sia sempre la più alta, dipende dall'accoppiata player display Se poi ti vuoi per forza comprare il 24" Legge gli iso e gli mkv Cosa intendi per inguardabili, qual'è il problema?

Mi sai dire il framerate dei files MKV che dici sono inguardabili? Con kawa ci siamo scambiati dei files che dovrebbero essere quelli che avete testato. Quello che ho riscontrato io è che quelli che vanno a scatti tra quelli hanno tutti framerate non standard. La mia era proprio la risposta a questa questione.

A me non interessano infatti gli mkv fatti da altri Posto che rippo un HD-DVD o un BD avro' una dir con tutti i file, da questa faccio un mkv di giga a seconda di quanto occupano i file del rip originale. Che succede??? Lo legge?? Come lo legge?? La maggior parte del materiale in rete non ha il bitrate originale del supporto Probabilmente non hai fatto caso che nel mio è quotata proprio il Confermo in pieno quello precedentemente detto da renedrive sul fatto dei filmati fuoristandard, in effetti il bitrate non conta molto ma lo standard si nel semso che ci sono file mkv con bitrate - circa che a momenti non partono neanche essendo fuori standard e invece file con bitrate di circa che vanno fluidi senza alcun microscatto.

Un'altra cosa che posso dire sui file hd che sto testando ultimamente è la rivalutazione dei divx hd e mpeg2 hd che a volte vanno molto meglio dei più blasonati mkv che invece mi stanno deludendo, se ci pensate bene ancora non esiste dei software veramente ottimizzati per mkv sono quasi tutti beta mentre per i divx sono molto più testati.

Io uso GSpot 2. Finalmente ho avuto una risposta dalla Dvico per il bug con i files HD del Clarke , eccola: Thank you for the clip.

I will report this. But it will take a while since we need to report this to the chip manufacture staremo a vedere :sperem:. Sono da una settimana possessore di un tvix , e considerate le mie modeste conoscenze, debbo ritenermi soddisfatto della consolle. Fino adesso quasi nessun problema nella lettura dei vari formati video.

Anche l'mkv anche superiore ai 6 giga su hard disk esterno da 2. Ho deciso di acquistare anche il tuner t; è arrivato, è stato facilmente inserito nell'apposito spazio previsto. Funziona benissimo. Aggancia perfettamente il segnale del digitale terrestre senza notevoli perdite anche se debbo far rilevare che l'ingresso è uno solo non cè l'output per il tv per cui ho dovuto montare uno spinotto a due uscite per inserie anche il cavo nell'apposito ingresso del tv.

Bene, se uso il lettore video del tvix senza accendere l'amplificatore, il suono si sente; se uso il tuner senza accendere l'amplificatore il suono non si sente. Se accendo l'amplificatore si sente. Non vorrei che devo istallare il firmware del dischetto, ma ancora non mi fido. Un'eventula e domanda al sito avrebbe risposta Grazie a chi sarà gentile ad aiutarmi. Sto preparando delle domande da fare a Dvico sull'argomento. Voglio acquistare il tuner per il mio e quindi interessa anche a me sapere come funziona di preciso.

Se vuoi mi puoi dire anche marca e modello di TV e ampli e i test che hai fatto, insomma tutto quello che ritieni in argomento, sempre più preciso possibile. Ho già preparato il testo delle varie domande, sia per l'audio su HDMI che per il firmware, quindi appena mi specifichi i dati delle tue connessioni la invio. Fammi sapere.

Sono contento che mi rispondi tu, ci speravo. Prima di scrivere ho voluto fare altri tentativi, finiti i quali, riferisco.

Preciso che ho un amplificatore denon avr cui è collegato il decoder di sky alta definizone , un registratore su dvd della samsung e il tvix Stessa cosa per il tvix che è collegato al tv con un cavo hdmi.

Arriva invece all'amplificatore se lo accendo. Facendo questa semplice modifica e cioè attaccando direttamente i due cavi dal tvix al tv ho risolto i problemi. Non so se sono stato chiaro Il problema che rimane è quello del mini cd con un fantomatico firmware cui non so dare spiegazioni. Per il resto soddisfattissimo di entrambi gli apparecchi. La ricezione del tuner sembra molto buona. A disposizione per eventuali altre domande. Oltre al Tuner non ci sono altri modi per registrare trasmissioni TV, vero?

Un ingresso AV non c'e' se non sbaglio Peccato perche' sarebbe stato perfetto Al momento penso di no. Certo sarebbe interessante registrare in alta definizione programmi di sky per questo bisognerà attendere qualche trovata di esperti ma il cavo hdmi non fa uscita e ingresso? Comunque le regitrazioni su hard disk dal digitale terrestre sono perfette.

La risoluzione video che mi prospetta poi winamp è di x Sonoro buono. Per il firmware attendo notizie da renedrive. Buono che sei riuscito a risolvere momentaneamente. Ok, quello che volevo sapere me lo hai detto. In tutti gli apparecchi c'è una bidirezionalità e consiste nei "dati" che gli apparecchi si trasmettono per scambiarsi informazioni su configurazioni e compatibilità video e audio. Se ad esempio un tv non potesse agganciare nessun il player lo saprebbe tramite HDMI e si reimposterebbe a , ancora si scambiano profondità colore, compatibilità con i formati video, ecc..

Ok, ho inviato le domande a Dvico. Nel prossimo post più ordinato! Eccoci, vi inserisco, per questioni di spazio, solo le domande e non tutto il testo. Nell'introdizione e in fondo spiego che le domande sono sia per mio che per di un amico. Attacco il sintonizzatore al TViX. La domanda è: Il sintonizzatore funziona già correttamente?

Anche durante la registrazione? Che velocità a rispondere. Gli ho madato le domande stanotte alle e stamattina appena alzato avevo già le risposte. Incollo tutto qui sotto The question is: The updating firmware for the tuner must be made however or is enough updating only to the last version of firmware of the TViX?

I attach the tuner to the TViX. The question is: Does the tuner already work correctly? Or must be forced a re-writing of the last updating firmware? Two questions now on the audio from the tuner. Also during the recording? It is only different shape case. Le prime due domande servivano ad appurare che gli ultimi firmware conprendono anche tutta la gestione del tuner. Come vedete, e come mi aspettavo, confermano che non serve nessun firmware aggiuntivo per il tuner, basta aggiornare il TViX all'ultima versione disponibile 1.

La seconda coppia di domande serviva a capire il funzionamento audio del tuner in HDMI. Dalla risposta potete intuire che c'era in effetti qualche problema con i vecchi firmware. Comunque dicono che anche questo problema è risolto con le ultime versioni di firmware, ed in pratica l'audio del tuner si deve sentire via HDMI. La risposta alla questione dei codec era ovvia, in effetti potevo risparmiare la domanda, ma male non fa una conferma. Risposta prevedeibile anche l'ultima che conferma che essendo lo stesso apparecchio il tutto vale sia per che per , questa interessava direttamente me.

Se hai qualche dubbio su come fare trovi le istruzioni sia nel manuale in inglese che trovi online oppure in italiano qualche post indietro credo spiegato per bene. Ciao a tutti.

Io avevo già aggiornato il firmware all'ultima versione, ma l'audio su hdmi non funziona, quindi non sembra corretto quello che dicono loro. Forse occorrerà attendere un nuovo firmware. Io avevo già aggiornato il firmware all'ultima versione, ma l'audio su hdmi non funziona Non avevo fatto caso che avevi già detto del'ultimo firmware già aggiornato.

Mi viene un dubbio a proposito dell'audio. Se è impostata a digitale come credo puoi provare a metterla in analogico e vedere se senti dalla HDMI, staccando ovviamente il cavo analogico un momento, per essere sicuro? Come avrai capito il test serve a capire se non sia il tv che non è in grado di decodificare il flusso audio digitale in arrivo dal digitale terrestre.

Scusa se ti faccio fare questo test ma, vista la velocità di risposta di Dvico, vorrei scrivere nuovamente per avere delucidazioni più precise. Come ti dicevo interessa anche me, e non solo, credo sia di interesse generale. Peccato, è solo questione di settimane e uscirà anche un modello senza questo limite, e magari anche con un hardware più potente visto ormai quanto poco costano i processori Tu hai gia provato a registrare vero?

Vorrei sapere se quando riguardi sul TViX la registrazione fatta senti l'audio? Gia che ci sei mentre riguardi mi dici cosa segnala come tipo audio nella schermata info alla voce info audio? Se per caso non ti segnala nessun tipo di audio come quando non lo riconosce hai per caso un programma sul pc per vedere che audio contengono quei file? Tipo GSpot o VideoInspector?

Vedo la registrazione fatta; siccome la apro da "video", funziona tranquillamente con il cavo hdmi. Trasformato in avi risulta di circa 34 mega con xilisoft video converter ; stesse caratteristiche video x e audio 48 Khz, 16 bps stereo, kbps A presto. Ok, le nuove domande sono partite. Gli ho raccontato i nostri test e chiesto lumi. Appena rispondono aggiorno. Raga, ho ordinato anch'io il Grazie alle VS prove e info che mi hanno portato all'acquisto. Ieri mattina la risposta è stata pronta come già per quelle precedenti ma mi hanno chiesto chiarimenti sul problema dell'audio in DTV mode.

Poi non si sono più fatti sentire, che sia un baco che non avevano trovato? Staremo a vedere. Ciao, posso chiederti dove lo hai acquistato? Hai creato un iso Ho fatto in questi giorni una prova con un iso di uno dei miei BD. Come mi aspettavo non lo mette in play, si comporta come al solito quando non riconosce, gli da un guardata e poi esce subito. Ho fatto in questi giorni una prova con un iso di uno dei miei BD Ciao Grazie infinite Forse provare a fare un.

Grazie infinite In pratica, con il drive ibrido LG fare una stazione di ripping, salvare su disco esterno che poi connesso USB o in rete al TViX rende disponibili i file al Player ; Piu o meno quello che vorremmo fare tutti, ma credo che dovremo attendere il nuovo modello che dovrebbe uscire entro fine anno. MKV li legge?

Mi sembra di aver letto su questo 3D le prove fatte da renedrive e da quello che ho capito li legge ; Per questo ho chiesto se invece di fare il.

Abbiamo fatto un sacco di prove e gli MKV li legge molto bene Il problema per "impacchettare" il tutto in MKV per ora è che il software è ancora acerbo Un alternativa considerata da kawa è il formato DivX HD.

La sto prendendo in considerazione anche io e sto cercando di farne test più approfonditi. Il problema è comunque riuscire ad arrivare a DivX HD senza ricodifica della parte video, è qui si incorre nelle limitazioni dei vari software che rippano, demuxano, remuxano e codificano il file origine dal disco HD.

A proposito poi di strutture complesse di video, audio, sottotitoli e menù le potenzialità ci sono sia per MKV che per DivX HD il problema è che ci tocca aspettare qualche anima buona che faccia software in grado di farlo Come accennato sto facendo test con DivX HD. Per questo standard ci sono già software di authoring di strutture complesse, menù compresi. Fra i diversi problemi riscontrati ce n'è uno di cui ci stiamo accorgendo solo ora, anche se era prevedibile.

Il tempo di rendering. Visto che per ora non si riesce a passare senza ricompressione facilmente, volendo provare comunque "la struttura", l'unico modo è ricodificare. Beh, sia io che kava ci siamo accorti che i computer cominciano a starci stretti. Abituati ai tempi di rendering per files SD ci troviamo che i computer attualmente in nostro possesso diventano lumache se si mettono in rendering di files HD.

Si parla di ore di rendering per manciate di secondi di files HD che sono poi al limite dell'utilizzabile per fare test di comparazione di qualità a causa della breve durata.

Ed in più spesso si incorre, dopo ore di rendering, in files venuti "male" non perfettamente compatibili e quindi da rifare. Basta potenziare il computer direte voi, passare dall'attuale AMD Athlon 64 X2 a Mhz a qualcosa di più moderno, sicuramente vero, ma comunque bisognerà riabituarsi a rendering un po' lunghini.

Uhm forse è meglio aspettare il nuovo modello magari ha qualche possibilità in piu Leggendo la discussione avresti scoperto che abbiamo connesso chiavette USB di tutti i generi, hard disk esterni di ogni genere, macchine fotografiche e lettori di schede di memoria, io ci ho connesso anche un Archos AV, un iPod video 60Gb e il Nokia N Poi l'hai comprato? Niente news, ho sollecitato una risposta. Raga, finalmente e' arrivato pure a me il modello , pero' devo ancora sbatterci il naso dentro.

Spero mi dia tante belle soddifsazioni soprattutto con gli mkv. A presto con le prove personali sul campo L'audio funziona senza bisogno di inserire cavi analogici.

A proposito qualcuno ha sentito di trasmissioni prossime di mediaset su digitale terrestre in alta definizone? L'ho fatto con una demo di "DivX Author", l'unico che conosco che lo faccia. Su PC nessun player vede il menù ma tutti partono direttamente con il filmato, tutti tranne "DivX Player" ovviamente.

Il lato migliore del software giunto alla versione 3, è l'interfaccia grafica. Soprattutto in modalità 3D la visualizzazione è chiara, orientata opportunamente e ben leggibile anche grazie al corretto fattore di scala regolabile anche agendo sul controller a rotella, se presente. Le informazioni visualizzate nella barra in alto sono personalizzabili. Le icone da azionare per attivare le varie funzioni non sono mai minuscole, grazie alla saggia scelta di visualizzarne al massimo 6 per volta.

L'accesso ai comandi è sempre possibile con un dito, senza bisogno di usare lo stilo. La ricerca di località e indirizzi per prefisso è rapida anche quando la cartografia risiede su flash memory. Peccato che in generale nell'interfaccia grafica manchi un feedback acustico su azioni e risultati. Discreta la dotazione di POI, anche se altri programmi offrono una maggior quantità di categorie e informazioni aggiuntive. Per quanto riguarda le opzioni del percorso è possibile scegliere fra un percorso per auto e uno pedonale oppure fra il più veloce e il più breve.

Durante la navigazione le indicazioni con una voce dal vago sapore "straniero" arrivano tempestivamente e il ricalcolo della strada, in caso di errore di guida o di deviazione, è rapido. ViaMichelin Navigation è disponibile nella versione Europa a euro, mentre le versioni per singolo Paese vengono proposte a euro la release italiana comprende anche la Svizzera.

Viene fornito su scheda SD e richiede Palm Os. Le dimensioni as- sai ridotte, rendono il disposi- tivo un compagno ideale per i propri viaggi, sempre pronto ad essere utilizzato, nascosto semplicemente nel taschino. L'assenza di una tastiera "hardware" anche se sono di- sponibili in commercio add-on da applicare alla base del te- lefono rende il Jam un dispo- sitivo non molto adatto per scopi "produttivi". JPEG; videoc. QCIF min. Il design dell'i-mate Jam è essenziale e pulito.

Am- mirevoli gli sforzi che sono sta- ti compiuti, in fase di progetta- zione, per celare alla vista l'u- tilizzo resta comunque prati- co gli altri elementi volti alla gestione del dispositivo. Sul lato sinistro troviamo due piccoli pulsanti per richia- mare l'uso della fotocamera di- gitale da 1,3 Mpixel integrata sul retro e la funzionalità per l'utilizzo del Jam come regi- stratore vocale. Nella parte su- periore del dispositivo è posi- zionato lo slot di espansione MMC-SDIO e un supporto che permette l'inserimento, ad esempio, di un laccio da polso.

L'autonomia del dispositivo è buona: abbiamo individuato in circa 3 giorni la sua "vita" media prima della necessità di effettuare una ricarica comple- ta della batteria principale agli ioni di litio.

Utilizzo consigliato Non adatto ai "puristi" dei palmari schermo 2,8" , il Jam entusiasma tutti coloro che sinora hanno usato solo telefoni cellulari. A questo punto, dalla sche- da Modem optare per il pulsan- te Nuovo Vanno lasciati in bianco tutti i campi nome utente, pas- sword e dominio.

Rivoluziona il modo di lavorare e dà il meglio di sé in particolari ambiti applicativi, per adesso circoscritti ai mercati verticali Le informazioni e i dati ac- cessibili sempre e dovun- que. Da tempo ormai l'informatica si interroga su quali siano i sistemi miglior per avere sempre a disposizio- ne file, applicazioni e docu- menti.

E il Tablet PC va proprio in questa direzione, a braccet- to con notebook, palmari e smartphone. Ma come scegliere fra questi dispositivi, votati tutti alla "mo- bilità"? Come sempre, non esi- ste il prodotto "migliore", esi- ste il prodotto che meglio sod- disfa le esigenze di ciascuno. Il palmare ad esempio è dotato di buona connettività, è legge- ro, rapido ma è impensabile poterci lavorare continuativa- mente, sia per le dimensioni del display, sia per le capacità applicative ed elaborative.

Il Tablet PC fanno da cernie- ra fra i due mondi: del palmare ereditano la possibilità di es- sere comandati con la penna e di poter prendere appunti con riconoscimento della scrittu- ra; del notebook ricevono in eredità un sistema operativo come Windows XP e una capa- cità elaborativa più che buona. I Tablet PC si suddividono in due grosse categorie: i conver- tibili e i cosiddetti slate.

I pri- mi sono portatili con tastiera e mouse che possono funziona- re anche tramite penna, an- dando a ruotare il display e adagiandolo sulla tastiera stessa. Gli slate sono invece i Tablet "puri" che funzionano solo con la penna e non di- spongono di tastiera. Attualmente i Tablet PC ven- gono perlopiù usati in azienda per particolari ambiti applica- tivi verticali. Tipici esempi possono essere la sanità ge- stione delle cartelle cliniche , l'automazione della forza ven- dita ordini e bolle di conse- gna , la gestione del magazzi- no o l'università.

In questo senso è interes- sante l'esperienza fatta dal Po- litecnico di Milano che ha usa- to i Tablet PC per il supporto all'insegnamento, in termini di revisione e di elaborazione dei documenti didattici. Fonda- mentale in questo percorso è stata l'applicazione Microsoft OneNote, che permette di prendere e organizzare appun- ti e note prese al volo. A differenza di Word non è più necessario salvare il file in una determinata direc- tory o formattare in qualche modo il testo: sarà l'utente con la penna di un Tablet PC a or- ganizzare le informazioni come meglio crede sul foglio.

Infor- mazioni che possono essere di qualsiasi tipo: immagini, testo, disegni, suoni. L'organizzazio- ne ricorda quello di un classifi- catore con delle etichette defi- nibili a piacere dall'utente.

Il che rende molto più produtti- vo lavorare su progetti visto che gli appunti di una riunione, i risultati di una ricerca su In- ternet, gli appunti vocali pos- sono tutti risiedere su OneNo- te. Per quanto riguarda gli svi- luppi futuri della piattaforma, è ipotizzabile un abbassamen- to dei prezzi negli Stati Uniti alcuni produttori stanno già uscendo con dispositivi sotto i 1. Attualmente, i Tablet PC non sono prodotti economici, principalmente per la complessità di costruzione dello schermo che deve conte- nere anche i sensori per rile- vare il segnale elettromagneti- co della penna.

Sul versante tecnologico, Microsoft ci ha confermato che il riconoscimento della cal- ligrafia sarà migliorato e per- sonalizzabile ad esempio per riconoscere particolari frasi ed espressioni. Inoltre sono pre- visti nuovi strumenti per effet- tuare con la penna le operazio- ni più comuni e nuove funzio- nalità per il controllo della bat- teria, v.

Grazie alla penna fornita nei Tablet PC. Il tablet si presenta "legato" ad una co- moda borsa, che ne sottolinea la portabilità. Questa è agevolata dalle di- mensioni 27,4 x 21,6 x 2,0 cen- timetri molto contenute; la compattezza preclude una se- rie di comodità che sarebbero potute essere gradite, prima fra tutte la mancanza di un let- tore dvd integrato.

Quest'ultima si rivela invece utilissima come sostituto del mouse. Il fulcro del sistema è alloggiato all'interno del moni- tor TFT da 10,4 pollici. Il TC 1 1 00 non fa della poten- Acer TravelMate C Il computer di casa Acer si presenta, in apparenza, come un normale notebook, e lo sarebbe se il monitor da 14,1 pollici TFT non potesse essere ruotato e adagiato sulla tastie- ra. Il design classico, le alte prestazioni ed il prezzo lo ren- dono appetibile ad un pubbli- co di professionisti.

Le dimensioni 32,6 x 27,2 x 3,3 centimetri sono decisa- mente superiori a quelle dei ta- blet classici, ma, se l'ingombro è sopra la media, lo sono an- che la prestazioni: il prodotto di Acer monta in fatti un Pen- tium-M a 1,4 GHz e MB di DDR RAM. Il com- parto grafico è controllato da un discreto chipset Intel. Le non eccessive prestazioni so- no state rilevate da PC Mark, il quale gli ha assegnato un 1.

Degno di nota il sotto- sistema grafico, che monta l'ot- tima Nvidia GeForce Go. Nonostante la tecnologia Centrino permetta general- mente una lunga durata della batteria, MobileMark ha se- gnalato minuti di uptime, tempo di molto inferiore al TravelMate C Il prezzo, 2. Da notare la presenza, nel pacchetto software, di un interessante Rescue CD che consente di ripristinare l'am- biente operativo di fabbrica del TravelMate C Come già detto, la potenza del C è superiore ai tablet classici: PCMark04 gli accredi- ta un punteggio di 2.

Molto interessante è anche la durata della batteria, registra- ta dallo stesso MobileMark, di ben minuti. Il prezzo, 1. Il Tablet PC è un PC portatile di piccole dimensioni con schermo in genere da 10,4 o 12,1 pollici e peso ridotto in genere 1,5 Kg.

Ogni Tablet PC include un'apposita penna che consente di controllare il computer e di immettere informazioni. I Tablet PC si dividono in due categorie: i cosiddetti slate, che non dispongono della tastiera e si comandano solo con la penna e i convertibili che possono essere usati con mouse e tastiera oppure con la penna tramite rotazione del display. I due Tablet PC provati sono convertibili.

È il sistema operativo montato sui Tablet PC. Include tutte le funzionalità di Windows XP Pro con SP2 a cui sono state aggiunte funzionalità specifiche per l'uso della penna. Il sistema operativo viene preinstallato dai produttori sui Tablet PC.

Archos tv | Il migliore di Ottobre 2019 – Recensioni & Classifica

Non è disponibile come pacchetto acquistabile separatamente. È disponibile la versione italiana di XP Tablet Edition ? L'interfaccia e in italiano e il software è in grado di riconoscere la calligrafia per convertire la parola scritta a mano in caratteri elettronici.

Gli utenti che hanno già comprato un Tablet PC con lingua inglese possono aggiornare il sistema operativo scaricando il Recognizer Pack dal sito di Microsoft che aggiunge il supporto per la lingua italiana. Quali programmi posso installare su un Tablet PC? Interessanti le funzioni di registrazione in MPEG e DivX con Time Shifting I personal computer più re- centi, con l'aggiunta di una scheda o di un box esterno, possono trasformarsi in sta- zioni in grado di sintonizzare e registrare trasmissioni TV ana- logiche, digitali terrestri e sa- tellitari.

In più permettono di ascoltare la radio, consultare il televideo, acquisire filmati da sorgenti esterne, montare i vi- deo registrati in proprio o dalla TV con tanto di effetti speciali, riversarli su DVD con menu d'impatto o trasformarli in Divx.

I computer che montano Windows Media Center offrono molte di queste funzioni di se- rie, ma la maggioranza degli utenti ha un normale PC, che per accedere al mondo dei vi- deo ha bisogno di schede o box esterni. Proviamo in questo articolo quattro soluzioni, dalle econo- miche e interne di Leadtek e Sapphire, passando per l'avan- zata di Pinnacle e per finire con il box esterno di Plextor.

Le schede possono presen- tarsi sia come classica scheda PCI da montare all'interno del computer, sia come dispositivi esterni da collegare alle porte FireWire o USB 2. I box esterni hanno il van- taggio di essere semplici da in- stallare, di poter essere colle- gati solo quando servono, e di poter essere spostati facilmen- te da un computer all'altro.

Grandi passi avanti nella videoregistrazione Abbiamo notato una evolu- zione nelle schede TV rispetto al passato. Miglioramenti ci sono stati nella funzione di videoregi- strazione. Fino a qualche anno fa per poter registrare un video in piena qualità TV erano dispo- nibili solo poche schede pro- fessionali, solitamente dedica- te alla registrazione da sorgen- ti esterne e prive di sintonizza- tore. Le prime soluzioni integrate, soprattutto di Matrox ed ATI, inserivano funzionalità di ac- quisizione video nella scheda grafica, ma anche qui le possi- bilità di usare il PC come un vi- deoregistratore restavano po- co efficienti.

Oggi invece ci sono schede in grado non solo di sintoniz- zare i canali televisivi, ma an- che di videoregistrarli su disco rigido con qualità DVD. Inoltre appaiono funziona- lità aggiuntive come il Time Shift, ovvero la possibilità di mettere in pausa una trasmis- sione televisiva riprendendone la visione dal punto voluto, mentre si continua a registrar- ne il seguito in tempo reale, che rendono queste schede possibili sostitute dei PVR Per- sonal Video Recorder da tavo- lo, ovvero i videoregistratori con hard disk interno sul qua- le vengono registrate le tra- smissioni TV.

I vantaggi sono: la possibilità per alcuni modelli di videoregistrare anche nel formato DivX, riducendo l'occupazione di spazio e con la possibilità di archiviare i video su economici CD invece che su DVD; l'utilizzo dei dischi rigidi del PC, che offrono maggiore capienza a prezzi molto inferiori rispetto ai dischi rigidi dei PVR; la possibilità di editare i video con i potenti software disponibili per PC.

Gli svantaggi sono la possibile minore qualità in MPEG-2 DVD compatibile, la necessità di tenere il computer acceso per le videoregistrazioni con timer, e l'intrinseca minore affidabilità rispetto alle soluzioni da tavolo: è molto più facile che un problema blocchi un computer rispetto ad un PVR da tavolo, in cui non girano altri task e che è pensato per la massima affidabilità in fase di registrazione. Le altre caratteristiche sono simili: praticamente tutte le schede per PC sono dotate di telecomandi ad infrarossi che non hanno nulla da invidiare a quelli dei PVR da tavolo, la qualità della sintonia TV è solitamente eccellente, ed anzi le schede per PC sono in vantaggio nell 'offrire soluzioni con sintonizzatori digitali sia satellitari, con tanto di slot Common Interface, che digitali terrestri, mentre nel campo dei PVR da tavolo, soprattutto in Italia, tali soluzioni sono ancora rare.

La scheda WinFast si è di- stinta in questa prova per la qualità delle registrazioni. Esclusiva poi la funzionalità di Time Shift PIP Picture-In-Picturé per cui pos- siamo mettere in pausa una tra- smissione, e riprenderne la vi- sione mentre in un riquadro possiamo seguire la trasmis- sione in diretta che continua a registrarsi, oppure possiamo vedere una trasmissione regi- strata e seguire la TV in diretta nel riquadro, cosa utile per non perdere l'inizio di una trasmis- sione.

Tutto Informatica

L'instal- lazione necessita infatti del col- legamento della WinFast all'in- gresso Line In della scheda au- dio tramite cavetto minijack incluso. Il tuner TV della Win- Fast funziona ottimamente, è rapido del cambio canale ed of- fre il televideo, che è imple- mentato con grande dovizia di funzioni: le pagine possono es- sere salvate come testo o stam- pate e i numeri delle pagine a schermo sono cliccabili. La scheda è dotata di ingresso S- Video con adattatore composi- to per registrare da sorgenti esterne.

L'installazione ri- chiede il collegamento di un ca- vetto dalla scheda all'ingresso "AUX" interno a 4 pin della scheda audio, necessario per ascoltare l'audio della TV ana- logica. L'audio della TV digitale terrestre invece viene decodifi- cato direttamente, mentre l'au- dio di sorgenti esterne deve es- sere collegato all'ingresso Line In della scheda audio, perché la PCTV è priva di ingressi audio. Dopo l'installazione l'audio del- la TV analogica era in anticipo di circa mezzo secondo sul vi- deo, e addirittura di 3 secondi con il TimeShift.

I problemi so- no stati risolti consultando il si- to Pinnacle e regolando i para- metri avanzati della nostra scheda audio Audigy2 ZS. Sa- rebbe bene spiegarlo nel ma- nuale, perché la ricerca nella knowledge base di Pinnacle non è alla portata di tutti. Un altro problema è la grande lentezza dell'interfaccia Media Center.

L'abbiamo risolto scaricando la versione 2. Possiamo mettere in pausa la TV e riprendere la visione quando vogliamo, o spostarci lungo la porzione re- gistrata, mentre il software continua a registrare il seguito.

Ul- timo punto di forza: ConvertX acquisisce direttamente l'au- dio da sorgenti esterne, mentre le altre schede in prova utiliz- zano la scheda audio.

Il chip uti- lizza tecnologie ATI avanzate, come il de interlacc lamento fu- sione dei due semiquadri che formano le immagini TV in uno solo adaptiue, ovvero basato su due tecniche Wave e Bob, una migliore con le immagini statiche, l'altra per il movimen- to scegliendo una o l'altra per ogni zona dell'immagine.

Fonda- mentale per la qualità, viene usato durante la decodifica a ben 12 bit eseguita al momento di acquisire il video sorgente, prima della codifica MPEG-2, anch'essa integrata nel chip. Il TimeShift funziona bene: abbiamo ap- prezzato la barra per muoversi all'interno della registrazione e l'avanzamento rapido a 2x. Nessuna delle mac- chine che abbiamo provato si- nora si avvicina alla rapidità di risposta, di messa a fuoco e di scatto che otterrete dalla D, il che si accoppia con un'otti- ma maneggevolezza, ricchezza di comandi, qualità dell'imma- gine e costo competitivo.

In sintesi, se non avete già in casa ottiche di altre marche e state cercando la vostra prima reflex digitale, la EOS D è una scel- ta che vi consigliamo calda- mente. L'ottica fornita solita- mente in abbinamento mm equivalenti a 28 - 88 copre gli impieghi più comuni, ma è di qualità ridotta, si consiglia un investimento più sostenuto per lo zoom da 1 7 - 85 mm, più versatile e pregiato.

La messa a fuoco è rapida, abbastanza si- lenziosa e molto precisa grazie a una matrice si sensori che identificano nell'inquadratura la posizione del soggetto da mettere a fuoco e ve ne danno segnalazione visiva. Prevista anche la messa a fuoco in con- tinua per seguire oggetti in mo- vimento, benché ci voglia una certa esperienza per farla fun- zionare correttamente.

L'ab- biamo provata con una Com- pact Flash Kingston da 1 GB e la macchina ha scattato la pri- ma raffica di 14 foto alla velo- cità di 3 scatti al secondo per poi proseguire a ritmo ridotto, ma senza mai fermarsi e senza perdere nemmeno uno scatto. Ricca la dotazione di comandi e di programmi pre-impostati, ottica, nuovo punto di riferimento Caratteristiche tecniche Produttore: Canon Modello: EOS D Tecnologia: Reflex digitale Risoluzione: 8 megapixel Processore digitale: Digic II Memoria: Compact Flash non fornita Sensibilità: ISO - Modalità di scatto: 12 Fattore moltiplicativo per le ottiche: 1,6 euro solo corpo 1, euro per kit con obiettivo da 18 - 55 mm IVA inclusa Utilizzo consigliato Fotografia semi-professionale e amatoriale dove il maggiore ingombro di una fotocamera reflex sia controbilanciato dalla velocità e dalla flessibilità d'uso, legata anche alle diverse ottiche disponibili.

L'unico vero neo è la scarsa luminosità del display che rende difficile impostare i parametri dei menu quando si lavora in esterno anche quan- do se ne amplifica al massimo la luminosità. L'autonomia è in- vece eccezionale: potrete con- tinuare a scattare per più gior- nate di fila, senza sosta e senza perdere nemmeno un'occasio- ne grazie alla rapidità con cui la fotocamera si accende e si pre- dispone allo scatto.

La risoluzione di 8 mega- pixel permette di produrre stampe a forte ingrandimento oppure stampare su 10 x 15 particolari ritagliati dall'imma- gine principale. Anche a livelli di sensibilità elevati ISO il rumore nelle immagini è bas- so e diventa invisibile da ISO a scendere.

Il sensore di orientamento ruota automati- camente le immagini scattate in verticale. Ottimo anche il rendimento del flash e la relativa velocità di ri- Accessori utili Le fotocamere ad alta risolu- zione portano la necessità di memorie capienti e veloci, so- prattutto nel caso delle reflex che hanno velocità solitamente superiori rispetto alle compatte.

Abbiamo raccolto alcuni accessori utili che vede- te qui di fianco e nella pagina successiva. Ha un sensore da 6 mega- pixel, adeguato per la maggior parte delle situazioni e accetta qualsiasi ottica Pentax o com- patibile.

Nell'uso è più lenta della Canon sia nella messa a fuoco a seguito delle caratte- ristiche degli obiettivi sia nel- lo scatto a raffica, la velocità è in ogni caso adeguata per la gran parte delle necessità.

Il display è grande 2" e ben visibile anche all'esterno. Indirizzandosi a un utente po- co esperto, la fotocamera pro- pone diverse modalità di scat- to pre-impostate che si som- mano alle classiche modalità semiautomatiche e manuali Astucci Elecom per I vari tipi di schedine qui a sinistra vediamo SD e Memory Stick per un totale di 13 diverse pos- sibili situazioni di ripresa.

L'im- piego di una memoria SD aiuta a mantenere ridotte le dimen- sioni. La mac- Minitreppiede tascabile Elecom per riprese con tempi lunghi adatto soprattutto per fotocamere compatte o per reflex con ottiche molto leggere Unità disco esterna USB 2 da GB di Setna con lettore di memoria incorporato e attivabile in modo selettivo veloce da utilizzare per masterizzare DVD di foto o per archiviare brani video Utilizzo consigliato Fotografia semi-professionale e amatoriale per chi già disponga di ottiche Pentax.

Inte- ressante invece l'impiego del selettore di accensione per la visione diretta della profondità di campo. Unico neo del modello da noi provato è un'autonomia ri- dotta delle batterie, soprattut- to quando si utilizza la moda- lità scatto continuo.

Consiglia- mo l'impiego di stilo ricaricabi- li ad alta capacità. L'obiettivo fornito a corredo copre la mag- gior parte delle situazioni e of- fre una discreta qualità. La fo- tocamera è complessivamente valida anche se un po' troppo costosa rispetto alla media del mercato considerando il nu- mero di funzioni e la risoluzio- ne.

Indicata per chi già dispon- ga di ottiche Pentax per reflex analogica. Per questa prova ab- biamo selezionato tre categorie di prova, stampanti A4 al verti- ce di gamma, A4 col migliore rapporto tra prezzo e qualità e A3 di fascia alta, e richiesto ai produttori Canon, Epson, HP e Lexmark di inviarci in prova un modello che rappresenta al me- glio ciascuna categoria.

Le stampanti di fascia alta sono contraddistinte dalla presenza di una serie di funzionalità ac- cessorie come la stampa su for- mati o supporti speciali, quali la carta in rulli o l'utilizzo indipen- dente dal PC. Quelle di fascia media, migliore rapporto tra prezzo e prestazioni, spesso of- frono le stesse funzionalità di quelle di fascia alta e sono di- verse solo per il numero di car- tucce, che sono il principale elemento che contraddistingue una stampante fotografica.

Fino a nove inchiostri Si è passati dai quattro base di qualche anno fa nero, ciano, magenta e blu a sei, otto e per- sino nove nelle stampanti di fa- scia alta. La proliferazione del numero di inchiostri è dovuta ad una questione tecnica. Le stampanti utilizzano un proces- so di riproduzione CMYK com- posto da quattro colori Ciano, Magenta, Giallo e Nero delle immagini diverso da quello del monitor RGB, da Red -rosso- Green -verde- e Blue -blu-, i tre colori dei fosfori degli scher- mi.

Per esempio per ottenere il bianco, un monitor miscela i tre colori RGB alla massima inten- sità. La stessa operazione con i CMYK della stampante produce un quasi nero. La gamma di co- lori riproducibile dalla combi- nazione dei colori CMYK è infe- riore a quella di RGB, per que- sto le immagini visualizzate sul monitor spesso hanno un aspetto diverso quando sono stampate e per questo si au- menta il numero degli inchiostri per avvicinare la gamma RGB.

Il costo di stampa per pagina Il costo di stampa di una fo- tografia, tra materiali e inchio- stro, è uno dei punti più dolenti della tecnologia, che frena la diffusione delle stampanti foto- grafiche. In più il formato digi- tale delle fotografie permette di inviarle comodamente a un la- boratorio di stampa, senza muoversi di casa e ricevere le foto stampate a casa tramite la posta.

I prezzi dei laboratori fo- tografici su Internet sono molto competitivi, abbiamo trovato al- cuni che propongono una stam- pa 10 x 15 fino a 18 centesimi di euro. Tralasciando le offerte particolari, il prezzo medio è tra i 22 e 25 centesimi. Le stam- panti si attestano a 30 centesi- mi. Ma come è determinato que- sto costo? Innanzitutto non esiste una procedura standard, di solito si prende una foto campione e la si stampa fino all'esaurimento di una cartuccia, il costo stam- pa si ricava dividendo il costo delle cartucce con il numero di pagine stampate.

Nel caso delle stampanti A4 il metodo presta il fianco ad alcune critiche. L'im- magine campione è una sola e stampata ripetutamente su uno stesso formato unico di carta. È una composizione creata per valutare le qualità di riprodu- zione della stampante nei pas- saggi tonali e nella risoluzione e non è paragonabile al tipo di im- magini stampate dagli utenti: paesaggi, ritratti, tramonti, mo- numenti e simili, nelle quali si utilizza una maggiore quantità di colore.

Le stampanti dome- stiche sono usate anche per ri- produrre pagine di testo o testo con grafici e immagini, e con le macchine fotografiche ad alta risoluzione non è raro che si stampi sul formato A4 a piena pagina. A questo si aggiunge il fatto che le stampanti eseguono un ciclo di pulizia delle testine che consuma inchiostro.

Il costo indicato dai costrut- tori di stampanti è, secondo il nostro punto di vista, poco cor- rispondente a quello reale. Abbiamo quindi sviluppato una procedura interna per de- terminare un costo stampa per pagina che sia il più vicino pos- sibile a quello reale.

In questa procedura le fotografie utilizza- te sono dieci, non una, e sono immagini reali di ambienti, pae- saggi in cui il verde e azzurro so- no i colori preponderanti, tra- monti con i giallo e il rosso in maggioranza, e ritratti.

Le foto sono state stampate in formato A4 e A6 senza bordi. Abbiamo alternato cicli di stampa delle immagini in A4 e A6 a cicli di stampa di un testo di 30 pagine contenente piccole immagini. A intervalli predefiniti abbiamo spento e riacceso le stampanti per simulare una normale con- dizione di utilizzo. Alla fine ab- biamo moltiplicato il costo di ogni singolo foglio di carta co- mune, A4 e A6 fotografica della stessa marca del produttore della stampante per il numero di pagine stampate sul suppor- to, sommato il risultato al costo delle cartucce per il numero di pagine stampate e infine diviso la somma per il numero di pagi- ne stampate.

Quello che si ot- tiene alla fine è un costo medio per pagina per una condizione di utilizzo simile a una reale. Nel conteggio del costo la carta ha una discreta incidenza. Per esempio la Epson Lucida Pre- mium codice C13S ha un prezzo di listino di 18 euro per la confezione da 20 fogli, per un costo di 0,9 euro. L'equiva- lente carta di Canon è venduta a 9,48 euro, 0, euro per foglio. A parità di numero di stampe la Epson ha un costo carta doppio rispetto alla Canon, ma atten- zione alle offerte in Internet: di Epson abbiamo trovato la stes- sa carta in promozione con il codice C13SBG, 40 fogli al prezzo di Il tutto con una qualità di stampa inferiore di poco solo alle due Photosmart di HP.

In- teressante anche il costo per pagina, di poco superiore a quello della Pixma iP che è risultata la più conveniente della prova. Gli otto inchiostri sono in cartucce separate, un sistema che permette un grande rispar- mio all'utente che deve sosti- tuire soltanto l'inchiostro con- sumato, Nelle cartucce che contengono più inchiostri si deve sostituire il blocco intero quando si esaurisce un solo in- chiostro.

Le cartucce traspa- renti permettono di valutare vi- sivamente la quantità di in- chiostro presente. Da parte nostra apprezziamo la praticità del disegno che ha permesso di integrare nel cor- po un cassetto contenitore per i fogli, che insieme al vassoio porta l'autonomia complessiva di carta a fogli, e un modu- lo per la stampa su fronte e re- Scheda prodotto Produttore: Canon www. Tra l'altro utilizzando il solo cassetto inferiore si evita di estendere il sostegno per i fogli del vassoio superiore riducen- do l'altezza della stampante ad appena 1 7 cm.

La IP non è dotata del lettore multiformato di schede di memoria multime- diali ma solo di una presa USB sul frontale per il collegamento di una fotocamera digitale e stampa diretta delle immagini contenute tramite lo standard PictBridge.

Anche la Pixma iP è in grado di stampare sulla superficie dei CD, il pro- gramma è incluso nella dota- zione.

Si tratta di una stampante con otto cartucce, sette delle quali contengono un colore mentre nell'ottava è presente un in- chiostro speciale, chiamato glossy optimizer, che migliora l'aspetto della stampa rico- prendola di una patina lucida.

Non ha un monitor LCD a colo- ri per la visualizzazione delle stampe, è disponibile come op- zione e si collega a una porta proprietaria situata nel retro della stampante. LA R ha la possibilità di agganciare un rullo di carta continuo per la stampa di im- magini panoramiche e striscio- ni senza limiti di lunghezza.

Non c'è un sistema di taglio della carta per cui la parte stampata deve essere staccata con una forbice. La quantità di materiale stampato dalla R non è agli stessi livelli della R ma è pur sempre ragguardevole, 38 e 45 pagine di fotografie rispet- tivamente in formato A4 e A6 alla massima risoluzione e pagine di testo.

Il costo per pagina è legger- mente inferiore a quello della diretta concorrente Photo- smart Nella prova di qualità di stampa si è comportata in mo- do simile alla sorella minore R, immagini dettagliate ma con una cromatismo non preci- so all'originale a causa dell'ot- timizzazione per la stampa con Scheda prodotto Produttore: Epson www.

Di que- sto problema e della sua solu- zione ne abbiamo parlato am- piamente nell'articolo sulla R Nella Epson Stylus R non sono inclusi il lettore multifor- mato di schede di memoria e la presa USB in standard Pict- bridge, Una scelta voluta in quanto Epson ritiene che la R è destinato a un tipo di utente avanzato che preferisce elaborare le proprie foto sul computer prima della stampa.

Buona parte del- l'ampio pannello frontale è oc- cupata dallo schermo LCD a colori da 2,5" e dai numerosi comandi per la navigazione e regolazione delle fotografie.

Sulla sinistra uno sportello in plastica trasparente proteg- ge il lettore di memorie foto- grafiche multiformato, cinque lettori in grado di leggere undi- ci formati di schede. Quando si inserisce una me- moria la stampante ne legge il contenuto e visualizza la prima sullo schermo. È possibile scorrere le foto stampare una pagina con le anteprime, ta- gliare le immagini, rimuovere gli occhi rossi, applicare degli effetti colore seppia, antico e altri alle immagini, modificare la luminosità.

Il coperchio è dotato di due cerniere a cremagliera sui fianchi che aiutano nel sol- levarlo e impediscono l'arric- ciamento. Il vassoio ha un sup- porto separato per il formato A6. Nell'angolo in basso a sini- stra è posizionata la presa USB per il collegamento di fotoca- mere dotate dello standard Scheda prodotto Produttore: HP www. Gli otto colori sono raggruppati in tre cartucce. I nuovi inchiostri Vivera so- no realizzati con un procedi- mento che ne assicura la pu- rezza assoluta, la loro formula- zione mantiene inalterati i co- lori nel tempo.

A causa della ri- dotta autonomia delle cartucce la Photosmart è la stam- pante con il costo medio com- plessivo per pagina più eleva- to. La Photosmart è dota- ta di una connessione LAN che ne permette il collegamento e condivisione in una una rete di computer.

Imbattibile nella velocità di stampa tra le stampanti di fa- scia media è stata superata so- lo dalla HP come qualità grafica. La iP insieme alla iP sono le uniche stampanti ad avere di serie un modulo per la stampa su fronte e retro del foglio e un secondo casset- to contenitore di fogli che af- fianca il vassoio di caricamen- to superiore e ne aumenta l'au- tonomia.

Se non si utilizza il vassoio di caricamento superiore lo spa- zio impegnato in altezza di ap- pena 17 cm consente di posi- zionarla tra gli scaffali di un mobile. I cinque inchiostri so- no contenuti in cartucce sepa- rate, ai classici ciano, magenta e giallo e nero è stato aggiunta uno speciale inchiostro nero che migliora il contrasto e la ni- tidezza delle immagini fotogra- fiche. Le cartucce sono traspa- renti cosicché è possibile veri- ficare visivamente il livello de- gli inchiostri, oltre ad essere segnalato dall'apposita utility inclusa nel driver.

Il prezzo me- dio di ogni cartuccia è di circa 13 euro. La connessione USB 2. Tra gli accessori segna- liamo il supporto per la stampa su CD con il rispettivo software per la creazione incluso nella dotazione. La iP è risulta- ta la stampante con il costo medio complessivo di stampa più economico, meno di mezzo euro per pagina, grazie alla buona autonomia delle cartuc- ce e al costo contenuto dei ri- cambi di inchiostro. L'unico punto a sfavore è la mancanza del lettore multiformato di schede multimediali.

Le foto sono riprodotte con ricchezza di dettagli ma la R non prende il massimo del voto nella qualità a causa dei colori con una dominanza gialla. Ab- biamo interpellato Epson a ri- guardo la quale ci ha comuni- cato che il profilo colore delle R e R è ottimizzato per lo standard colore universale sRGB, non per i due standard proprietari utilizzati nella pro- va, e per le applicazioni generi- che che di solito si usano per la stampa di fotografie e non per programmi specialistici di trat- tamento delle immagino come Adobe Photoshop.

Ci hanno promesso che in- terverranno sui driver per ri- solvere questo inconveniente.

Dal 2004 il blog di Antonio Troise

Nella Stylus Photo R sono presenti sei cartucce colore: ciano, giallo, magenta, ciano chiaro, magenta chiaro e nero. L'autonomia di stampa è no- tevole, nella prova di consumo sembrava che la R avesse una riserva di inchiostro ine- sauribile.

Prima di alzare ban- diera bianca è riuscita a stam- pare 45 e 54 fotografie rispetti- vamente nei formati A4 e A6 tutte in alta risoluzione, e pagine di testo misto a piccole immagini. Il costo per stampa è il più alto della categoria, la re- sponsabilità è in parte dell'eie- Scheda prodotto Produttore: Epson www.

Nella R è presente la connessione USB a cui collegare una fotoca- mera digitale per la stampa di- retta delle fotografie tramite standard PictBridge.

La dotazione include l'acces- sorio per la stampa sulla faccia superiore dei CD. Il piccolo schermo LCD monocromatico non visualizza le anteprime delle immagini ma solo le infor- mazioni sullo stato e le impo- stazioni della stampante. Una parte del merito di que- sta prestazione va senza dub- bio alla nuova famiglia i inchio- stri Vivera che abbiamo de- scritto nella prova del modello maggiore. La è dotata di uno schermo LCD con una dia- gonale di 6,7 cm sul quale sono visualizzate le immagini conte- nute nelle schede di memoria delle fotocamere digitali inseri- te nel lettore multiformato e le varie impostazioni della stam- pante.

Gli strumenti integrati per- mettono di eseguire interventi sull'immagine quali ritaglio, ri- duzione degli occhi rossi e ap- plicazioni di effetti speciali. Il vassoio di caricamento carta è dotato si uno spazio riservato per 20 carte fotografiche in for- mato A6. L'altezza è contenuta in 17 cm grazie alla disposizione pa- rallela dei due vassoi di carica- mento e raccolta carta.

La lar- ghezza è superiore alla media a causa della presenza di scher- mo, lettore e dei vari comandi. Oltre al lettore è presente una porta USB con supporto Pict- Bridge per il collegamento e la stampa diretta dalle fotocame- re digitali. La utilizza il solito si- Scheda prodotto Produttore: HP www. Aukru 15V 0. Avantree Leaf Adattatore Bluetooth 4. BigFamily Hifuture Nuova MSI - Xuanyang Tablet da Smartphone Android,8Pcs 5.

FunCee Cuffie Bluetooth 5. Auntwhale Il più recente tablet HD 10 con Alexa, display da PhilMat grado che fa girare il proprietario d'auto di cruscotto regolabile per cellulare di targa. Ventola industriale a canale da mm, ventilatore per tubi, assiale estrattore, metallico, tubo di ventilazione, per motore, , V. Funihut Auntwhale N98 9 pollici Android 4. Asus - Notebook pua-gqr monitor Teclast A10H Tablet Forniture per ufficio per PC - nero. Alimentatore vhbw per Router, Hard disk esterni, etc.

Lenovo Yoga 2. Portatile in lega di alluminio Mini 3. Tablet Global OS 7. AMD A series A 3. Kongqiabona USB-C 3. HP Pavilion xang 2. Moppi Professionale 13 in 1 apertura di riparazione di strumenti di leva kit fissato per tablet il cellulare.

Swiftswan Tablet da disegno digitale da 8 pollici con tavoletta elettronica per scrittura a mano. Fire 10 Pollici Android 7.

Android 7. Pioneer MJ Cuffie On-Ear con cavo qualità audio elevata e bilanciata, archetto imbottito, pieghevole e facile da trasportare, certificate per iPod, iPhone e iPad , blu. Jiobapiongxin USB2. HermosaUKnight Tablet per Android 7. Sunnyday Tablet da Asus VivoBook Pro 17 Notebook, Fire 9 inch Tablet Octa Core Android 5.

Tablet Tablet PC Colore dello schermo Passo conte frequenza cardiaca di monitoraggio della pressione sanguigna Fitness Sport intelligente Bracciale allarme Wristband intelligente. A 9. Tellaboull Quaderno per Notebook Professionale da Pellicola idrografica per stampa idrografica a trasferimento d'acqua Film, larghezza 0,5 metri - Pellicola per immersione Hydro DipHydro - Modello a taglio multiplo - Multicolore opzionale Stampa velo.

Haihuic Tablet PC Android 5. Cuffie Bluetooth senza fili Sliwei, Bluetooth 4. Sabrent USB 3. Sabrent hard drive esterno, ultra piatto, con USB 3. Wenwenzui-IT Portatile da Springdoit Tablet da 9 pollici accessori per tablet Android quad-core da 8 GB con fotocamera doppia. Lg LG V30 Smartphone Xiaomi Redmi Note 6 Pro Smartphone da 6. Lenovo - SIKB Smartphone Offerta Del Giorno,5.

IrahdBowen


Ultimi articoli