Trentinoappartamenti

Trentinoappartamenti

SCARICA ACQUA CALDAIA ARISTON

Posted on Author Digul Posted in Ufficio


    Questa valvolina di scarico della caldaia è solitamente posizionata proprio sotto la caldaia. Quello che dobbiamo fare aprirla e far uscire un po- d-acqua. Per essere certi, si può provare a scaricare un po' d'acqua dalla valvolina di un termosifone: riportando la pressione sui parametri sopra. La caldaia perde acqua? La pressione è troppo bassa o troppo alta? Ecco quali sono le possibili cause e cosa fare per risolvere il problema. In questo Articolo: Preparazione della Caldaia. Chiudere il Flusso dell'Acqua nella Caldaia. Svuotare la Caldaia con un Tubo da Giardino. Pulire la Caldaia.

    Nome: acqua caldaia ariston
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 30.17 Megabytes

    Ventilatore Il ventilatore permette l'uscita dei fumi dalla camera di combustione all'esterno delle abitazioni per mezzo dei tubi fumi che devono essere posizionati secondo le norme tecniche. Composto di un avvolgimento elettrico e tre contatti, quando riceve corrente parte e spinge i fumi nei tubi fumi. Se riceve corrente e non parte è guasto e bisogna considerare la sostituzione.

    Ma perchè la pressione è andata su da sola? Le motivazione sono diverse, vediamo tutti i motivi uno ad uno : Si è guastato il vaso di espansione ed occorre quindi sostituirlo vedi capitolo E' stata aggiunta troppa acqua dal rubinetto di riempimento occorre eliminarla facendo uscire acqua da un radiatore Si è forato lo scambiatore sanitario occorre sostituirlo Si è forato lo scambiatore bitermico occorre sostituirlo E' stata girata la manopola di colore rosso non deve mai essere manomessa, occorre sostituirla Valvola di sfiato aria o valvola jolly di sfiato automatico La valvola di sfiato automatica ha il compito di eliminare automaticamente parte dell'aria in eccesso dal circuito del riscaldamento quando si carica per la prima volta l'impianto o quando per qualche motivo si deve scaricare e ricaricare il circuito.

    Il tappino di colore nero posto sulla testa deve essere quasi tutto svitato e serve solo a non fare depositare la polvere al suo interno.

    Il nostro consiglio? Lascia perdere il fai-da-te e contatta un tecnico qualificato che sa dove mettere le mani.

    Hai controllato l'impianto elettrico? Senza elettricità non è possibile innescare la scintilla che fa partire la fiamma pilota.

    Quindi la caldaia non si accende proprio. Non mettere mano ai contatti elettrici, ma chiama un professionista per un sopralluogo.

    Il valore corretto deve essere compreso tra 1,5 e 2 bar.

    Se la pressione della caldaia è troppo bassa sotto 1,5 bar la caldaia va in blocco e non si accende. In questo caso devi agire sulla manopola manualmente per alzarne il livello, senza mai andare sopra i 2 bar.

    E lo scarico fumi? Quando l'hai controllato l'ultima volta? In alcuni casi è possibile derogare a quanto stabilito: leggi qui le eccezioni per le quali vale ancora lo scarico a parete. Qualsiasi sia la tipologia di scarico utilizzato per la tua caldaia, a tetto o a parete, è importante assicurarsi che il tiraggio dei fumi avvenga in maniera corretta, senza ostruzioni.

    Cosa fare?!? E in questi casi, subito dopo la disperazione, viene in mente una cosa sola da fare: "devo chiamare il tecnico e deve venire subito!

    Pressione ideale della caldaia

    Per due gocce d'acqua vuoi subito spender soldi? Vedremo quelli più tipici, e ti daremo qualche consiglio sul da farsi caso per caso. Come già detto la perdita d'acqua dalla valvola di sicurezza è il caso più comune. Ma a che serve la valvola di sicurezza?

    Sarà mica che se perde la caldaia sta per esplodere? Stai tranquillo.

    La caldaia perde acqua dalla valvola di sicurezza

    In particolare la sua funzione è quella di evitare che l'acqua contenuta nell'impianto superi i 3 bar di pressione, dato che oltre questo valore si rischiano danni all'impianto e alla sicurezza di chi lo utilizza. Potrebbe trattarsi di vaso di espansione scarico o addirittura rotto. E qual è la pompa che gestisce il flusso dell'acqua calda, dirai tu?


    Ultimi articoli